Armi nucleari in Svezia in tempo di guerra?

Armi nucleari in Svezia in tempo di guerra?

Il primo ministro svedese Ulf Kristersson ha dichiarato lunedì di essere disposto a schierare armi nucleari in Svezia in tempo di guerra, in un momento in cui i critici chiedono che siano bandite sul territorio del nuovo stato membro della NATO.

Il Parlamento svedese voterà il prossimo giugno un accordo bilaterale di cooperazione in materia di difesa (DCA) con gli Stati Uniti che consentirà agli americani di accedere alle basi militari svedesi e di immagazzinarvi attrezzature e armi.

La Svezia ha posto fine a 200 anni di non allineamento militare aderendo alla NATO a marzo.

Diverse ONG, tra cui l’Associazione svedese per la pace e l’arbitrato, che si batte per la pace, hanno chiesto al governo di includere nell’accordo il divieto di dispiegamento di armi nucleari sul territorio svedese.

Il governo ha ripetutamente affermato che tale menzione non è necessaria, sottolineando l'”ampio consenso sulle armi nucleari” in Svezia, nonché una risoluzione parlamentare che vieta le armi nucleari in tempo di pace.

Ma il primo ministro svedese ritiene che in caso di guerra la situazione debba essere valutata diversamente.

“In tempo di guerra è completamente diverso e dipende completamente da cosa succede”, ha detto alla radio pubblica.

Il Primo Ministro ha aggiunto: “Nello scenario peggiore, i paesi democratici della nostra regione del mondo devono essere in grado di difendersi dai paesi che potrebbero minacciarci con armi nucleari”.

Ha sottolineato che tale decisione dipenderà dalla Svezia, non dagli Stati Uniti.

Ha aggiunto: “La Svezia decide di annettere le terre svedesi”.

Ma ha aggiunto: “L’obiettivo della nostra adesione e difesa alla NATO è garantire che questa situazione non si verifichi”.

READ  Il governatore della Florida emana una legge che pone fine allo status di favorito della Disney

Ha aggiunto che se l’Ucraina fosse stata membro della NATO, “non sarebbe stata attaccata dalla Russia”.

Il Partito socialdemocratico, che era al potere in Svezia quando presentò la sua candidatura per l’adesione alla NATO nel maggio 2022, dichiarò allora che avrebbe cercato di esprimere “riserve unilaterali contro lo spiegamento di armi nucleari e basi permanenti sul territorio svedese .”

Danimarca e Norvegia, membri della NATO, hanno rifiutato di consentire a paesi stranieri di stabilire basi militari permanenti o impianti nucleari sul loro territorio in tempo di pace.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *