Annullamento del TSO: gli infermieri non sono convinti di Christian Dobie

Gli infermieri sono scettici sul desiderio del ministro della Salute Christian Dube di abolire gli straordinari obbligatori (TSO).

• Leggi anche: Aumentare il numero di infermieri nelle agenzie private in Quebec

• Leggi anche: 811 costa il doppio del previsto

In un’intervista con lo show di Mario Dumont su LCN martedì mattina, il signor Doby ha detto che vorrebbe porre fine al TSO, ma devono essere soddisfatte diverse condizioni.

“Penso che se introduciamo orari di lavoro più flessibili, che sono decisi dagli infermieri, nel senso che sono coinvolti nella gestione del proprio programma, penso che saremo in grado di eliminare l’OSI abbastanza rapidamente”, ha detto. .

Un pio desiderio, secondo il presidente della Federazione della salute sul lavoro del Quebec (FIQ), Julie Bouchard.

“Ci credo ancora? Un po’ ci credo, perché nel 2018 era davvero una promessa fatta in campagna. Quattro anni dopo, gli straordinari obbligatori stanno esplodendo ovunque”.

Il TSO persiste anche se l’OIIQ ha oltre 82.000 membri, un record.

La questione non è che gli manchino le armi. La questione è che c’è una reale mancanza di leadership politica e manageriale a livello di manager”, spiega la signora Bouchard.

I dati più recenti dell’OIIQ indicano che 2.400 infermieri lavorano nelle agenzie private, con un aumento del 19% rispetto allo scorso anno.

Molti di loro hanno fatto questa scelta per evitare di dover fare gli straordinari.

Sebbene il TSO non sia stato revocato, la carenza di manodopera è diffusa e tre virus stanno colpendo duramente, gli infermieri continuano a mantenere la rete sanitaria a debita distanza.

READ  Olimpiadi di Pechino | Dopo gli Stati Uniti, l'Australia ha annunciato il suo boicottaggio diplomatico

“Penso che ora siamo in modalità sopravvivenza. Voglio dire, abbiamo dei pazienti di cui occuparci. Quando sei un’infermiera, hai il dono di te stesso. Voglio dire, è importante per noi prenderci cura dei nostri Voglio dire, è importante per noi prenderci cura dei nostri pazienti”, ha detto Sylvie Tanguay, assistente capo infermiera pediatrica presso CIUSSS de l’Estrie-CHUS, in un’intervista con TVA Nouvelles, ha dichiarato: “Non abbiamo un scelta, lo sono”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.