Anche i moralisti sono caduti nella trappola dell’immigrazione di massa

Anche i moralisti sono caduti nella trappola dell’immigrazione di massa

Facciamo finta che tu ed io siamo cittadini americani.

Immaginiamo che la scelta davanti a noi a novembre sia tra Trump o Biden.

Un serial killer e quasi costretto a letto.

carico

Biden non riesce a portare a termine un ragionamento coerente che duri più di qualche secondo, e non riesce a ricordare i nomi dei giornalisti assegnati a tempo pieno alla Casa Bianca.

Tuttavia voterò a favore, considerando che semplicemente non ho alternative valide.

Ma riconosco in lui una qualità.

A differenza di Justin Trudeau, che è convinto di essere l’unico al mondo ad avere ragione, Biden è capace di andare per la sua strada.

In politica, cambiare idea non è sempre sbagliato, soprattutto quando la tua idea ti porta dritto al muro.

Il lettore che ringrazio richiama la mia attenzione su quanto segue, tratto da telegrafo Britannico.

Coloro che si vantano del “progressismo” hanno riso troppo o erano troppo indignati per il muro che Trump voleva costruire al confine con il Messico.

  • Ascolta la rubrica di Joseph Vakal tramite QUB :

Fondamentalmente abbiamo aggiunto la recinzione… il che non ha cambiato nulla.

Poi, nel 2020, ricordiamolo, di fronte all’immigrazione clandestina, Biden è stato il candidato realistico della compassione di fronte alla demagogia populista di Trump.

Biden tratterà umanamente i bambini non sposati e da anni propone un percorso amministrativo per regolamentare gli immigrati clandestini sul suolo americano, ma sarà duro con i falsi rifugiati, le persone con precedenti penali e così via.

Dopo quattro anni, a che punto siamo?

Biden chiede al Congresso di dargli l’autorità di chiudere completamente il confine meridionale perché ritiene di esserne stato sopraffatto (“Se questo disegno di legge fosse legge oggi, le frontiere sarebbero già chiuse“).

READ  Riscaldamento globale: l’Afghanistan teme la scarsità di neve

È pazzesco ciò che la realtà può fare ai meravigliosi principi.

Sei seduto bene?

Nel 2023 ci sono stati 2,05 milioni di ingressi illegali al confine tra Stati Uniti e Messico.

Erano 2,21 milioni nel 2022.

Questo è più della popolazione totale di Montreal (1,7 milioni).

Nel gennaio 2024, ogni giorno una media di 11mila persone hanno attraversato illegalmente il confine!

Come bonus, abbiamo scoperto che non tutti provengono dal Messico o dall'America Centrale.

Nel 2023 erano 58.462 dall'Africa. Molti sono volati in Ecuador e da lì si sono diretti al nord.

Centinaia di persone muoiono durante questo viaggio.

È chiaro che potenti gruppi criminali stanno organizzando questo traffico di esseri umani.



Foto dell'Agenzia France-Presse

morale

Non è una follia che gli stati americani confinanti con il Messico non vogliano essere soli nella gestione della crisi.

Quindi abbiamo messo molti di questi immigrati clandestini sugli autobus e li abbiamo spediti molto rapidamente in queste città del nord e dell'est per dare lezioni ai “rednecks”.

Anche a sinistra c’è allarme per l’impatto sui costi degli alloggi, sui salari, sulla criminalità, ecc. Non è più un tabù.

A volte il problema con un’idea è che è in anticipo sui tempi.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *