Accusato di aver messo in vita sua nonna nel frigorifero

Nei giorni scorsi un georgiano è stato accusato di aver ucciso sua nonna mettendola viva in un congelatore.

La polizia ha trovato il corpo dell’82enne Doris Cumming, giovedì sera, nella casa di Armucci che condivide con suo nipote di 29 anni, Robert Keith Tencher III.

Quest’ultimo è stato accusato di omicidio, aggressione e occultamento di un corpo, ed è trattenuto in attesa della sua prossima apparizione, riporta USA TODAY.

La polizia della contea di Floyd ritiene che la donna anziana si sia tagliata lo scorso dicembre quando è caduta.

Invece di aiutarla, suo nipote ha deciso di trascinarla attraverso l’appartamento.

Stava per dire agli investigatori che “ha sentito e visto che molte delle sue ossa erano rotte”.

Avrebbe quindi messo sua nonna in sacchetti di plastica prima di metterli in un grande congelatore.

“Sulla base di ciò che è stato identificato in questo momento, l’imputata crede che stesse ancora respirando e si muovesse quando è stata messa nel frigorifero”, ha detto a Wagga TV l’agente di polizia Brittany Werner.

Il giovane ha continuato a convivere con il cadavere per diversi mesi prima di spostare per qualche tempo il congelatore nel magazzino.

Robert Keith Tencher III ha spiegato che nessuna discussione ha portato a questo dramma e che amava molto sua nonna.

“Ha detto che era l’unico membro della sua famiglia che non gli ha dato l’amore e l’attenzione di cui aveva bisogno”, ha detto Werner.

È stata disposta l’autopsia per scoprire le circostanze esatte della sua morte.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.