Accesso al voto | Nuova legge controversa approvata in Texas

(Washington) Il governatore repubblicano del Texas Greg Abbott martedì ha emesso una legge elettorale che è stata pesantemente criticata dai democratici, che la vedono come una restrizione dell’accesso alle urne, meno di una settimana dopo l’entrata in vigore della legge elettorale. La controversa legge sull’aborto in questo grande Paese americano.


La legge elettorale, secondo i suoi sostenitori repubblicani, mira a rendere le elezioni più sicure e ad armonizzare le regole in questo stato di 29 milioni di persone.

Ma sta entrando in un movimento fondamentale negli Stati Uniti, alimentato da accuse infondate di frode massiccia nelle elezioni presidenziali del 2020, spacciate dal perdente repubblicano Donald Trump: da gennaio almeno 18 stati hanno adottato 30 leggi elettorali restrittive e dozzine di più. È allo studio, secondo il Brennan Center for Justice.

In particolare, la legge del Texas vieta il voto “in auto”, diventato virale nel 2020 durante la pandemia per evitare lunghe code, e impone diverse restrizioni al voto per corrispondenza.

Per i critici del testo, queste restrizioni riguardano principalmente disposizioni che facilitano il voto delle minoranze, in particolare gli afroamericani, generalmente più favorevoli ai democratici.

Quest’ultimo ha promesso di avviare rimedi legali per bloccare la legge. Ma il governatore Greg Abbott si è detto convinto che la legge “passerà la corte”.

“Rende più facile arrivare al voto”, ha detto martedì davanti alle telecamere a Tyler, in Texas. A nessuno con diritto di voto sarà negata la possibilità di votare. D’altra parte, complica il compito degli imbroglioni che vogliono presentare una scheda elettorale illegale. ”

READ  Tony Blair "abbandona" l'Afghanistan "non necessario" e "pericoloso"

Il governatore repubblicano ha confermato che la nuova legge consentirà di votare per 12 giorni prima delle elezioni e che alcuni elettori potranno votare durante l’orario di lavoro (le elezioni federali si tengono martedì negli Stati Uniti).

Senza convincere i Democratici: questa legge “complica” l’accesso del Texas alle urne, ha denunciato il loro leader alla Camera dei Rappresentanti, Chris Turner.

Durante la revisione di quella legge in primavera, Joe Biden ha denunciato un “assalto alla democrazia”. Da allora alcune delle disposizioni controverse sono state ritirate.

Nello stesso vasto stato meridionale degli Stati Uniti, la scorsa settimana è entrata in vigore una legge che rende illegale la stragrande maggioranza dei licenziamenti volontari.

Anche qui l’amministrazione Biden ha denunciato la legge, ma la Casa Bianca ha poca leva per impedirla.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *