Zauchensee – Lara Gut Behrami torna in azione – Info sportive – Sci

calma e tempesta

Contrariamente agli eventi svizzeri, ad Adelboden e Wengen, che hanno raccolto decine di migliaia di fan, questa mattina a Zuchensee non c’era spirito vivo a causa delle dure condizioni sanitarie richieste dal governo austriaco.

Sotto gli occhi di Michael e Schaffer, alla sua stazione, divenuto vicepresidente della Federazione Nazionale di Sci, i pattinatori si sono lanciati su una pista ben curata, veloce e impressionante.

Una volta varcato il cancello, la parete di ghiaccio permette alle ragazze di raggiungere una velocità incredibile prima di proseguire tra salti, curve ghiacciate e press. Uno di loro sarà anche l’assassino di Sofia Jogia, numero 1 al mondo, vittima di una caduta clamorosa.

Per fortuna il fortissimo italiano si alzerà molto velocemente e senza infortuni. Improvvisamente, la favorita è stata eliminata, ha quasi senso che la sua principale rivale Lara Gut Bahrami venga a rimuovere quel pedigree.

La svizzera, che sta molto meglio di dicembre, fa un atterraggio quasi perfetto e arriva a portare avanti il ​​suo 34esimo successo in carriera, e il conto alla rovescia inizia, con soli 0,10 secondi di vantaggio su Kira Weddell.

Il missile tedesco, che ama questa traiettoria, termina a soli 0,10 secondi da Lara Gut Behrami. Weidle sale al quarto podio in carriera, il quarto che si è assicurato in discesa.

Al terzo posto troviamo Ramona Siebenhofer. Il pattinatore locale rinuncia a 0,44 secondi sul sesto vincitore del podio.

Eccellente da inizio stagione, Nadia Delago è arrivata quarta, davanti alla canadese Marie-Michel Gagnon che ha segnato uno dei migliori percorsi della sua vita.

Lo seguono la splendida Federica Brignoni, la deludente Corinne Sutter tanto spaventata a metà, e la doppia campionessa olimpica di snowboard e sci alpino, Ester Lidka, nel ritiro in questa stagione.

READ  35 anni di acquisti hanno cambiato la storia dell'Italia

Da segnalare anche la bella 14°, migliore prestazione lavorativa della giovane friburghese, partita con il pettorale n. 38.

La francese si è classificata 20° con Romain Miradoli e 22° con Laura Gaucher.

Dopo domenica sulla stessa pista con il Super G

La classifica completa è qui

Classifica dei Mondiali qui

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.