Xenoblade Chronicles 3: ricompensa per la pazienza

Xenoblade Chronicles 3 è un gioco di ruolo pesante, con un sistema di combattimento molto complesso. È un’avventura di lunga durata e se devi resistere durante le prime ore per domare il gioco, finisce per tentarci.

(Credito immagine: Monolith Soft)

carta da parati lunga

Nel mondo di Xenoblade, due fazioni sono bloccate in una guerra eterna; Keves ed Egnosi. I loro abitanti furono completamente addestrati a combattere durante i dieci periodi della loro vita. E non hanno scelta, perché devono raccogliere l’energia vitale dei loro avversari per continuare la loro esistenza.

Noah, l’eroe principale, è un trasportatore di spiriti (suona cioè il flauto per portare gli spiriti dei morti a destinazione) e non ama combattere, anche se fa parte delle forze speciali accompagnate da lui. Amici, Lanz ed Eni.

Le prime ore di gioco sono dedicate a contestualizzare questo mondo e i nostri personaggi, con lunghe scene intervallate da brevi clip di gioco. Soprattutto, impariamo a conoscere prima la fazione di Kevis, prima di scoprire gli eroi dell’altro campo.

L’azione inizia davvero quando il nostro trio incontra tre Agnusiens e sono irrimediabilmente legati a loro. In effetti, il mondo intero diventa il loro nemico e non hanno altra scelta che cooperare insieme per cercare di ripristinare la situazione.

La storia non è particolarmente originale, ma è saggia. E per fortuna, perché trascorriamo ancora buona parte delle prime 10 ore a guardarlo invece che a giocare, cercando di assorbire le informazioni contestuali e molte delle meccaniche del gioco.

I personaggi sono più interessanti dell’universo in cui si sono evoluti e generalmente evitano i cliché troppo grandi. A poco a poco, li conosciamo attraverso le loro avventure e ricordi.

READ  L'aggiornamento di Android TV porta l'interfaccia utente

Sistema di combattimento complesso

In termini di combattimento, Xenoblade Chronicles 3 ci offre un sistema molto innovativo e complesso, che ci appare poco a poco durante le prime dieci ore di gioco. Sebbene all’inizio trattiamo l’intera faccenda come un semplice combattimento in tempo reale, abbiamo subito l’impressione di dover gestire da soli il team del raid MMORPG, prima che ci vengano finalmente presentate le ultime meccaniche e tutto assuma il suo significato.

Insegnare ai giocatori un tale sistema è difficile, con il quale Xenoblade riesce in un modo o nell’altro. Le spiegazioni sono troppe e talvolta troppo brevi; I dettagli mancanti possono essere costosi in seguito e dovrai tornare all’elenco per ripetere alcuni tutorial. Ma soprattutto, le meccaniche prese separatamente non hanno molto senso, e trascorriamo la maggior parte delle prime ore a giocarci nuotando nella confusione.

Durante le battaglie si può passare da un personaggio all’altro, anche se questo non è strettamente necessario per una buona performance; L’IA si occupa di interpretare efficacemente gli altri personaggi, ed è possibile dare loro delle tattiche da adottare. Quindi interpretiamo un personaggio, scegliamo un bersaglio e gli attacchi automatici avvengono senza bisogno di intervento. Dobbiamo solo mettere il nostro eroe in regola e attivare le sue abilità quando le ricarichiamo.

Ma attenzione; I nostri personaggi beneficiano inoltre di un potere speciale, che consiste nel fondersi con uno dei loro compagni per diventare più potenti per un breve periodo. Infine, durante le lunghe battaglie, possiamo caricare un indicatore che ci permette di entrare nella modalità sequenza, in cui i combattenti eseguono attacchi a catena di alto livello… Quindi capirai che ci sono molti elementi di cui tenere conto, come mostrato dall’interfaccia di combattimento sovraccarica.

READ  Elon Musk cancella definitivamente Tesla Model S Plaid+

Devi tenere duro

Con così tanti filmati e meccaniche di combattimento lanciate contro di noi, le prime 10 ore sono state piuttosto pesanti. A volte una scena di un film segue un combattimento, poi un’altra scena, un altro combattimento, ecc., ed è impossibile salvare o chiudere il gioco per più di un’ora.

Per me, l’innesco è stato quando ho acquisito la capacità di cambiare la classe di personaggi diversi in modo che imparassero più abilità. Improvvisamente, le possibilità si sono aperte davanti a me e il valore di apprendere le abilità delle diverse classi per specializzare ogni personaggio mi ha molto ispirato.

La mappa del mondo si apre anche di più dopo questo passaggio e si possono vivere diverse avventure senza essere costantemente interrotti da lunghe scene o nuove misteriose meccaniche. È qui che il gioco decolla e, dopo il tempo già investito, siamo entusiasti di continuare!

mondo aperto vivo

Il mondo aperto di Xenoblade Chronicles 3 non è un mondo di esplorazione; Rimane relativamente lineare e i simboli sulla mappa ci indicano la posizione di insediamenti, oggetti rari e altri punti di riferimento. Quindi non ci sono sorprese da scoprire durante le escursioni; Anzi, al contrario, a volte perdiamo tempo cercando di accedere a un codice che in realtà sarà accessibile solo in un secondo momento.

Tuttavia, si apprezza il mondo molto vivace. Le colonie si diffondono al suo interno e possono essere rilasciate, influenzando così il loro sviluppo. Gli NPC che li abitano hanno dialoghi che cambiano nel tempo. Luoghi, servizi e molti altri punti di riferimento lo rendono anche più rilevante.

conclusione

Nonostante le insidie ​​della prima parte del gioco che scoraggeranno i giocatori meno appassionati, Xenoblade Chronicles 3 È una produzione solida e di alta qualità che piacerà ai fan dei giochi di ruolo di lunga data. Il sistema di combattimento crea molta dipendenza una volta compresi i metodi di lavoro e tutte le missioni sono ben scritte e interessanti, siano esse maggiori o minori.

READ  Questo è il miglior semiconduttore del mondo, secondo il MIT

Leggi anche: Live a Live: Il ritorno del popolare Super Famicom

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.