Winamp è tornato

Nel 2013, Winamp È scomparsa dopo averlo preso AOL. Infine, il principale lettore multimediale degli anni 2000 è decollato. Audiovallet, il nuovo editor del lettore multimediale, ha svelato la sua nuova versione.

I team di editori si sono presi il loro tempo per fornire agli utenti un lettore multimediale che soddisfi le aspettative. Il più grande lavoro degli ingegneri era quello di portare via il lettore Visual Studio 2008 dalla direzione di Visual Studio 2019.

La nuova versione online è fedele all’originale. L’interfaccia non è cambiata, sapendo che l’utente può personalizzarla applicando delle skin. Per installare Winamp, è necessario avere almeno Windows 7 SP1.

La nuova versione potrebbe non piacere a tutti, almeno per ora. Nei prossimi mesi l’editore potrebbe iniziare una trasformazione più radicale del media player. Inoltre, Audivalley afferma sul suo sito che gli artisti avranno il controllo sui loro contenuti e saranno in grado di comunicare da vicino con i loro fan. L’editore dice loro anche che i loro guadagni saranno più equi.

Winamp vuole competere con i giganti dello streaming, a quanto pare. Attualmente, il lettore multimediale è tornato negli anni 2000. Non sappiamo cosa ci stia nascondendo il suo editore: il futuro ci dirà di più!

READ  L'aggiornamento di Steam Deck aggiunge le impostazioni delle prestazioni per ogni gioco

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.