W Hotels stabilisce il suo moderno brand nella capitale italiana

W Hotels si è trasferito a Roma il 6 dicembre.

L’esclusivo marchio di lifestyle W Hotels ha fatto il suo debutto a Roma vicino a Piazza di Spagna. Per questa fuga romana, l’hotel ha delle mura Due palazzi ottocenteschi in Via Liguria È stato trasformato in un’ospitalità sotto la direzione dello Studio Meyer Davis. L’intero edificio fonde l’architettura tradizionale con un’espressione del design romano, in particolare nella hall dell’hotel, W Lounge, che si anima la sera al suono dei dj set. Mobili in pelle colorata, sedute eclettiche, pavimenti in marmo nero e grigio, sculture, opere d’arte e un murale dipinto a mano di Costanza Alvarez de Castro ispirato ai giardini romani: La dimensione lifestyle del brand Dal gruppo Marriott presente a Roma e in una sessantina di strutture W Hotels nel mondo.

Vetrate a tutta altezza, decorate con un bagno in marmo e un arredamento che gioca con i colori vivaci – arancio bruciato, rosso scuro, verde foglia -, La maggior parte delle 147 camere e 5 suite dispone di balcone o terrazza privati. « W Roma combina un design inaspettato, spazi sociali accoglienti e gli straordinari talenti degli chef Sisio Soltano e Fabrizio Fiorani per creare un’interpretazione rinfrescante e profondamente sperimentale del lusso moderno.ha affermato Tom Garrold, leader globale del marchio, W Hotels Worldwide.

In questo contesto, l’hotel romano offre ai suoi residenti e alla clientela locale un ristorante di cucina siciliana, Giano Restaurant, guidato dallo chef stellato Ciccio Sultano, e completo di un cortile interno, Giardino Clandestino, dove si possono gustare aperitivi che mettono in risalto la focus sul cibo siciliano di strada. Sempre all’aperto, l’hotel è al topbar sul tetto Affacciato sulla città. Per quanto riguarda i dessert, W Rome ha collaborato con il celebre pasticcere Fabrizio Fiorani per una gamma di gelati e dolci fatti in casa. Sul lato relax, adiacente alla piscina a sfioro sulla sua terrazza, uno studio sportivo progettato dall’atleta Pietro Boselli e un concept store.

READ  More than 170 business leaders signed a letter urging Congress to accept Biden's victory

Arno Diltnery

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *