Vero o falso. L’accumulo di sostituti della nicotina rappresenta un rischio per la salute?

Vero o falso.  L’accumulo di sostituti della nicotina rappresenta un rischio per la salute?

Di base
Poiché la campagna nazionale per il mese contro il tabacco è attualmente in corso, quasi 6 fumatori su 10 intendono smettere di fumare. Tuttavia, solo il 5-7% riesce ad ottenere lo svezzamento permanente. È difficile accettare l’idea che la combinazione di alternative (gomme, cerotti, ecc.) possa provocare un’overdose di nicotina.

“La combinazione di diversi metodi è un buon modo per aumentare le possibilità di successo”, afferma Olivier Gallera, specialista del tabacco presso la Clinica di cura medica e riabilitazione di Saint-Orens (Alta Garonna). Infatti, prosegue lo specialista, «perché l’astinenza sia efficace, i fumatori devono somministrare una quantità di nicotina simile a quella che inalano fumando».

La nicotina è l’ingrediente che crea dipendenza nel tabacco. Una sigaretta contiene qualcosa nel mezzo 7,5 e 13,4 milligrammi (mg). “Ma la quantità che una persona assorbe dipende da come fuma, più o meno profondamente, e questo varia da una sigaretta all’altra”, spiega Olivier Gallera. La chiave del successo è fornire al fumatore la giusta quantità di prodotto combinando diversi cerotti, gomme da masticare o pastiglie, fino a raggiungere la dose appropriata. Ad esempio, i forti fumatori possono indossare fino a 4 cerotti da 21 mg. Il medico aggiunge: “Circa il 58% dei fumatori ha bisogno di indossare più cerotti. Indossarne solo uno è un errore, e spesso il motivo principale per cui non si smette di fumare è dovuto alle basse dosi di alternative”.

Non è vietato fumare con il cerotto

Altro preconcetto smentito dai fatti: fumare con il cerotto non è vietato perché la velocità di assorbimento non è la stessa: pochi secondi per una sigaretta mentre si ha il cerotto. Si diffonde gradualmente attraverso la pelle. Importante, invece, la voglia di fumare quando lo si indossa: «Finché c’è ancora voglia di fumare, è perché la dose è inferiore al necessario», sottolinea il medico.

READ  niente carne Quali sono le alternative?

Per raggiungere il loro obiettivo, i candidati alla cessazione del fumo possono cercare supporto per beneficiare di un protocollo appositamente progettato. I professionisti del tabacco possono valutare le loro esigenze e adattare le quantità di nicotina e i metodi di somministrazione man mano che il processo di svezzamento procede. Non tutti i fumatori hanno le stesse esigenze e possono essere adatte diverse soluzioni.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *