Verdure, pesce e olio d’oliva … Come mangiare bene per proteggere il cuore

Colloquio

Prendersi cura dei nostri cuori guardando il nostro piatto è possibile. Numerosi studi nel corso degli anni si sono concentrati sull’individuazione di quali alimenti li proteggono, quali non hanno effetto e quali sono dannosi. in un Togli il tuo cuore Heart, pubblicato da Edizioni Odile Jacob, il dietista Jacques Fraker ha incorporato il risultato di molti anni di ricerche e presentazioni. Una panoramica dei cibi preferiti del nostro entusiasmante patrono. Lunedì con il microfono Europe 1, ha dettagliato tre tipi di sistemi particolarmente utili. “Sono tutti adattabili”, ricorda.

dieta mediterranea

Tra le diete salutari, la dieta mediterranea assomiglia di più alle abitudini alimentari dei francesi. Si basa su una grande quantità di frutta e verdura, presente in ogni pasto sotto forma di antipasto, piatto principale o insalata. “Frutta e verdura proteggono il cuore e il cervello perché aiutano ad abbassare la nostra pressione sanguigna. Sono anche ricche di vitamine, minerali e polifenoli, che hanno proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e anti-coagulazione”, spiega Jack Fricker. Raccomanda di mangiare cinque frutta e verdura al giorno – per porzione da 100 grammi – cotte e crude, purché non siano schiacciate. “Quando consumiamo composte o succhi, c’è un assorbimento molto rapido di vitamine e carboidrati, che non fa bene al cuore o al diabete”.

L’olio d’oliva, prodotto irrinunciabile della dieta mediterranea, fa bene anche al cuore in quanto ricco di polifenoli. Altrimenti, puoi fare affidamento sull’olio di colza o di noci, entrambi ricchi di omega 3. Questi acidi grassi, che si trovano in grandi quantità nel pesce, ad esempio, riducono il rischio di malattie cardiache.

La dieta DASH

Questa dieta è stata sviluppata dai cardiologi alla fine degli anni ’80 per combattere l’ipertensione attraverso la dieta. Contiene molte verdure ma anche una grande quantità di alimenti ricchi di magnesio, come lenticchie e ceci. Ci sono anche latticini a basso contenuto di grassi, come latte o yogurt, nonché carni magre, pollame o pesce.

READ  Il virus Ebola in Guinea potrebbe essere collegato a un sopravvissuto all'epidemia del 2014 (OMS)

Un componente chiave della dieta DASH è la riduzione dell’assunzione di sale, che contribuisce notevolmente ad abbassare la pressione sanguigna alta. “Questa dieta ha un effetto straordinario sulla pressione sanguigna, e quindi riduce il rischio di ictus e attacchi di cuore”, afferma Jack Fricker.

La dieta vegetariana

“Una dieta vegetariana protegge il cuore, non le arterie, a differenza del DASH e della dieta mediterranea, che proteggono entrambi”. Ciò è dovuto alla mancanza di alcune vitamine, come B12 e Omega 3, perché non mangiamo pesce.

Questa dieta ricca di verdure è ancora vantaggiosa, a condizione che si sostituisca la carne con legumi, come piselli, fagioli e fagioli, e cibi non trasformati, come le fette di soia lavorate. Jack Fricker conclude: “In qualsiasi dieta, dovresti provare a cucinare gli alimenti più semplici e meno elaborati possibili”.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *