Vela. Prada Cup: Italia – Inghilterra: 4-0 – Vela



Forte delle due vittorie di sabato in aria leggera, domenica Luna Rossa Prada Pirelli ha centrato il bersaglio vincendo le manche n ° 3 e n ° 4 in condizioni più sportive, sfruttando appieno gli errori di Ineos Team UK.

Anche le due regate della domenica hanno condiviso lo stesso scenario: una partenza migliore per italiani e inglesi che non riescono a recuperare.

Luna Rossa ha continuato a controllare Ineos, rispondendo tac a tac a tutte le manovre della nave britannica per ribaltare la situazione.

“La sfida di oggi era partire davanti, cosa che abbiamo fatto molto bene, e dovevamo solo impedire loro di rialzarsi”, ha detto il timoniere australiano di Luna Rossa, Jimmy Spithill.

“I ragazzi dei macinacaffè hanno fatto un lavoro straordinario, rispondendo a ogni virata con una virata, e ogni volta abbiamo ampliato il divario”, ha aggiunto, riferendosi alle colonne del verricello che i membri dell’equipaggio corrono quasi continuamente su questi 75 piedi (23 -metro) monoscafi.

Questa finale della Prada Cup si gioca nel migliore dei 13 round, il che significa che Luna Rossa è a sole tre vittorie dalla conquista del diritto di sfidare Emirates Team New Zealand nella 36a Coupe de America, dal 6 al 21 marzo.

Paura e dispetto

“Siamo super felici per la squadra e per l’Italia”, ha detto il co-timoniere di Luna Rossa Francesco Bruni.

Un entusiasmo che contrastava con il fastidio dello skipper di Ineos Ben Ainslie.

“È stata una giornata difficile e non siamo contenti”, ha detto il quattro volte campione olimpico. Possiamo navigare molto meglio e dobbiamo farlo. “

“Abbiamo dato loro entrambe le manche prima della linea di partenza. A questo livello, non possiamo permetterci di commettere errori e ne abbiamo fatti troppi “, ha detto Ainslie.

READ  40.000 studenti hanno abbandonato le scuole dopo la chiusura delle scuole

La sfida britannica si è spaventata persino un minuto prima dell’inizio del round n ° 4 quando la sua barca a vela Britannia è decollata dopo una strambata (cambio di mura con vento in coda) un po ‘troppo aggressiva.

L’AC75 è atterrato pesantemente in acqua, una rottura improvvisa che ha permesso a Luna Rossa di riprendere il controllo del caldo.

Gli italiani hanno tagliato il traguardo con 13 secondi di vantaggio nella batteria 3, poi 41 secondi nella batteria 4.

In seguito all’annuncio del governo di un blocco di tre giorni ad Auckland, il prossimo giorno di gara previsto per mercoledì è stato posticipato e il villaggio non sarà aperto al pubblico durante quel periodo.

Sostieni una redazione professionale al servizio della Bretagna e dei bretoni: abbonati a partire da 1 € al mese.

Mi iscrivo

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *