Vaticano: scandali e peccati vergognosi sulle finanze del piccolo Paese الدولة

L’ora della confessione non risparmia nessuno, nemmeno i membri della Curia romana. Situato nel cuore della capitale italiana, il Vaticano viene esplorato ogni anno da quasi 4 milioni di turisti. Dietro la grandezza della Cappella Sistina e degli affreschi rinascimentali, pochi dubitano dell’estensione dei segreti del paese più piccolo del mondo. Tuttavia, le sue mura ne sono piene e sta per apparire anche perché il 27 luglio si aprirà un esperimento finanziario senza precedenti. Al timone: dieci persone, di cui molto influenti Giovanni Angelo Picchio, ex cardinale vicino a papa Francesco. Un uomo di fede è coinvolto in un oscuro caso di finanziamento, quando era il numero due del Dipartimento di Stato. I dubbi sono sorti due anni fa, quando un giudice vaticano ha esaminato l’investimento di oltre 150 milioni di euro da parte del monastero in un edificio di lusso, a Londra, nel 2012. Tra le accuse: appropriazione indebita, abuso di potere e manomissione di testimoni.

Nel settembre 2020, quando la stampa italiana ha esposto il fascicolo, Giovanni Angelo Piccio si è dimesso dall’incarico, rinunciando a tutti i suoi diritti relativi al cardinale. Per i giornalisti, questa decisione era di fatto una sanzione applicata in relazione al caso. Da allora, l’ex cardinale si proclama innocente e si considera “vittima di un complotto”, oltre ad essere inchiodato a un “portale mediatico”, ha detto. il mondo. Ma i fatti ci sono, e lo stesso papa Francesco li ha confermati. “Abbiamo fatto cose impure”, ha detto alla stampa il papa sovrano nel 2019, confermando l’esistenza di uno “scandalo” di corruzione all’interno del Vaticano.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.