Una serie di fantascienza le cui immagini sono interamente create dall’intelligenza artificiale

⇧ [VIDÉO] Potrebbe piacerti anche questo contenuto del partner (dopo la pubblicità)

L’Intelligenza Artificiale (AI) rappresenta senza dubbio una nuova era nel nostro sviluppo tecnologico, soprattutto grazie alla sua grande versatilità e versatilità di utilizzo, dalla quale il campo dell’arte non sfugge. Le tecniche di generazione di immagini AI stanno ancora una volta facendo sognare il mondo usandole per produrre una serie di fantascienza, diretta da un uomo d’affari tedesco. Con strumenti attuali come DALL-E 2, Stable Diffusion e Midjourney, il regista ha dimostrato che il campo del cinema è più accessibile che mai al grande pubblico, senza la necessità di una formazione specifica nelle arti o nell’intelligenza artificiale.

L’IA è ormai un vero e proprio strumento artistico, soprattutto grazie a strumenti come Midjourney o DALLE-2. Con semplici descrizioni testuali, questi programmi basati sull’intelligenza artificiale sono in grado di dare vita all’idea di un utente.

Fabian Stelzer, un uomo d’affari tedesco con una formazione di base in neuroscienze, non aveva una formazione speciale nelle arti o nell’intelligenza artificiale. Tuttavia, ha creato immagini di alta qualità per le sue serie grazie a Midjourney e altri programmi simili come Stable Diffusion e DALL-E 2.

Le sequenze sono state prodotte a tempo di record

Tutto è iniziato con una semplice immagine che Stelzer ha cercato di creare che raffigurasse una sorta di mondo alieno immaginario nello stile degli anni ’70. Per creare l’immagine, inserisci testi semplici Come “ Fermo immagine di film di fantascienza anni ’80, fermo immagine da pellicola, fotografia, 35 mm, granuloso, distorsione VHS, illuminazione cinematografica”.

Vista la qualità delle immagini realizzate, decise quindi di andare avanti realizzando una storia vera che aveva battezzato “sale”. Ogni capitolo di due minuti, che ha chiamato “Seeds of a Story”, è stato completato in una media di sole due ore.

READ  Turbine eoliche responsabili di blackout in Texas? Errore | Scienza | Notizie | il Sole

La ciliegina sulla torta era che non aveva bisogno di assumere qualcuno per “spegnere il suono e -in”. Sono tutti creati interamente da un’intelligenza artificiale chiamata Murf, ad eccezione di Stelzer. ” Stiamo per entrare in una nuova era, davvero “Dice il direttore.” Per me è importante quanto l’invenzione della fotografia e, a dire il vero, forse altrettanto importante dell’invenzione della scrittura. ‘, Aggiunge.

Tuttavia, i sistemi di intelligenza artificiale che generano immagini non sono ancora in grado di attivarlo. Pertanto, la serie è stata prodotta solo con immagini fisse. Per gli effetti di animazione, il regista ha fatto affidamento su effetti di montaggio e altri mini-programmi per animare i volti dei personaggi.

“libero” art

La storia del sale ruota attorno a una misteriosa sostanza nociva, simile al sale, che viene sfruttata da una base mineraria e che si dice sia di origine extraterrestre. Ciò che distingue Salt dai film tradizionali è che il pubblico può scegliere come continuare la storia dopo che ogni capitolo è andato in onda. Quest’ultimo, ad esempio, pone una trama: un personaggio dovrebbe seguire gli ordini, disobbedire o prelevare un piccolo campione della sostanza salina prima di caricarlo nei contenitori per la spedizione? Per continuare la storia, Stelzer prevede di realizzare diversi finali per accontentare più gruppi di persone contemporaneamente.

Un capitolo di Salt pubblicato su Twitter.

Voglio davvero ottenere un “taglio del regista” ad un certo punto, o un “taglio della comunità”, ma il vero obiettivo è andare oltre il mezzo cinematografico verso qualcosa di nuovo “, Lui dice. ” Ciò consentirà a tutti nella comunità di utilizzare un modulo che alla fine consentirà loro di scrivere le proprie storie “, conclude.

READ  Osun. Arte e Natura nei Giardini della Solidarietà

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.