Una nuova mostra per inondare l’oasi

Il Palais des Congrès ha appena aperto la sua seconda mostra immersiva, questa volta sul tema del relax, della rivitalizzazione e della riconnessione. Un traguardo dichiarato e gradito: il lusso.


Silvia Gallebo

Silvia Gallebo
Giornalismo

battezzato Ricaricarsi / RilassarsiQui, la galleria espone dieci opere di grandi nomi dell’arte digitale sulla scena internazionale, tra cui Sabrina Ratté (dal Canada), Nohlab (Turchia), Maotik (Francia), Odaibe (Polonia), Julius Horsthuis (Paesi Bassi) o Alex Le Guillou (Francia).

Aperta al pubblico da giovedì, questa nuova mostra itinerante è multisensoriale e stimolante, offrendo simulazioni di ecosistemi, poesia floreale e tributi alle maree.

Le tre stanze immergono lo spettatore in tre ambienti distinti, anche se organici: prima rilassante, poi vivace e infine ricollegante. Inoltre, il corso è radicato nello spirito del tempo: “Agli albori di un ritorno alla normalità turbolento da più di un anno e in un contesto che genera incertezza e tensione, la programmazione è pensata per essere vissuta come un momento sospeso che parla ai sensi e si sente bene”, spiega, in una dichiarazione Giornalista, Nicholas Lasound, co-fondatore Immersione d’OASIS.

Ricorda, questa è la più grande destinazione indoor immersiva del paese, installata in modo permanente nel centro di Montreal. Durata consigliata: 75 minuti. A partire da $ 19.

Prenota i tuoi biglietti su Ticketpro

READ  Il custode Jade Raymond lascia Google

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *