Un gruppo di donne chiede che questa espressione venga abbandonata

In una rubrica pubblicata sul giornale Lo scienziato Questa domenica, il gruppo Abortion, The Real Experience ha chiesto che il termine “aborto” sia sostituito da “interruzione naturale della gravidanza”, al fine di porre fine al tabù sull’interruzione anticipata della gravidanza. Secondo i sei fondatori del gruppo, a Gravidanza Su quattro finisce in Francia durante i primi tre mesi.

espressione colpevole

chiamalo Huffington PostUn firmatario spiega: “Abbiamo pensato molto all’uso del termine aborto. Il suo interesse è che è un’espressione che tutti capiscono, ma rimane problematica sotto molti aspetti”. In particolare, a suo avviso, è applicabile il carattere colpevole dell’espressione, che potrebbe definire un “atto volontario”.

Il raduno chiede quindi il lancio di una campagna multimediale nazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema spesso delicato. I fondatori dell’organizzazione “Faussecouche, vrai with experience” hanno anche chiesto la creazione di a smetti di lavorare Fanno pagare uno stipendio minimo di tre giorni alle donne e ai loro coniugi, oltre a fornire un follow-up psichiatrico rimborsabile.

Quasi 6000 firme

Infine, gli inviti di gruppo per la distribuzione in maternità Da un manuale sull’interruzione naturale della gravidanza e sull’inclusione nei corsi di educazione sessuale per insegnare questa materia. Infine, chiede di fornire formazione per ostetriche e ostetriche e ginecologi, ma anche di aumentare il budget per gli ospedali per curare meglio le coppie che affrontano un interruzione naturale della gravidanza.

La rubrica, che è stata pubblicata sul quotidiano Le Monde, è stata firmata da cento personalità. Parallelo, a petizione scambiati online per dare peso alle loro affermazioni. Ha già raccolto quasi 6000 firme.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.