Un “capo brigata scoppiettante” in Italia davanti agli avversari della tessera sanitaria? Attenzione, veleno

Pubblicato su :

Un video condiviso su Facebook il 20 ottobre, che ha raggiunto più di 117.000 visualizzazioni, afferma di mostrare un capo della polizia che si rifiuta di reprimere le proteste contro la salute in Italia. In realtà il video è dirottato, mostra un agente di polizia arrabbiato per le condizioni di lavoro durante una protesta studentesca nel 2013.

Nel video, un capo della polizia in tenuta antisommossa, circondato da altri agenti di polizia, perde le staffe per strada in italiano e lancia il casco contro un’auto della polizia durante una manifestazione. Il video ha raggiunto 117.000 visualizzazioni, ed è stato anche condiviso su Twitter lo stesso giorno. La didascalia dice che il poliziotto grida: “Come possiamo fare questo contro la nostra gente? Non posso farlo !”

Il video è stato pubblicato come proteste organizzate in Italia in più occasioni nel mese di ottobre contro la tessera sanitaria, diventata obbligatoria per tutti i lavoratori il 15 ottobre 2021.

Il video non ha niente a che vedere con le proteste anti-pass in Italia

Il filmato è stato originariamente rilasciato su TikTok l4 ottobre, in una versione più lunga di 18 secondi in cui si possono vedere i manifestanti lanciare proiettili contro la polizia.

Nel video possiamo vedere il logo di ”il fatto Quotidiano”, Un quotidiano italiano. Il video originale è tratto da un articolo de Il Farro Quotidiano del 15 febbraio 2013.

L’articolo spiega che il video è di una manifestazione a Bologna, durante la quale gli studenti hanno manifestato contro le banche nel 2013. La polizia, incaricata di proteggere la sede del partito di destra Fratelli d’Italia, è nel mirino dei proiettili. Il capo della polizia critica le condizioni di lavoro degli agenti di polizia in queste circostanze. Nel video dice: “non possiamo lavorare così, è bello dimostrare ma siamo stanchi di essere un bersaglio”.

READ  Gambia: il gambiano Yusupha Bobb firma a Piacenza in Italia

Questi eventi sono stati coperti da altri giornali italiani come la Repubblica.

Confrontando Visualizzazioni di Google Maps rue Farini in date diverse, vediamo che il video non poteva essere girato nel 2021. Nel video virale, vediamo ad esempio una vetrina in rue Farini 28 di fronte al poliziotto.

La vetrina video assomiglia a questa vista disponibile su Google Maps dal 2014 – la foto del 2014 è la più vicina alla data in cui è stato girato il video, nel 2013. Una vista disponibile su Google Street view della stessa vetrina datata agosto 2020 mostra che l’aspetto della vetrina non è più la stessa.

Cattura del video pubblicato il 4 ottobre su Tik Tok, che mostra la vetrina in rue Farini 28 a Bologna © osservatori

A sinistra la veduta del punto vendita di rue Farini 28, disponibile su Google Street view e risalente al 2014, a destra la stessa veduta del 2020. La vetrina del video sembra quella della veduta del 2014.

A sinistra la veduta del punto vendita di rue Farini 28, disponibile su Google Street view e risalente al 2014, a destra la stessa veduta del 2020. La vetrina del video sembra quella della veduta del 2014. © osservatori

Il video non è stato quindi modificato ed è stato dirottato per trasmettere un messaggio a favore dei manifestanti No Green Pass.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *