Un calciatore italiano è stato “rapito” nel bel mezzo di una partita durante il suo “opportuno” ritiro.

Tra le partite di ritiro più memorabili della storia del calcio, quella in cui Zinedine Zidane ha dato una testata a Marco Materazzi nella sua ultima partita da calciatore professionista è la più memorabile.

Durante i tempi supplementari della finale di Berlino, Zidane e Materazzi si sono visti litigare in campo. Gli insulti di quest’ultimo hanno fatto arrabbiare Zizou, che lo ha colpito con un proiettile al petto.

Zidane è diventato il primo giocatore ad essere espulso in una finale di Coppa del Mondo e l’immagine di lui espulso dalla Coppa del Mondo rimarrà per sempre un simbolo.

Tuttavia, pensiamo che Ignazio Barbagallo abbia dato una possibilità a Zidane facendo una convocazione assolutamente ridicola nel 2019.

Durante la partita di campionato catalano di terza divisione tra Viagrande e Nebrodi, giocata su un terreno peggiore di qualsiasi superficie su cui hai giocato nelle tue avventure di domenica, un elicottero è atterrato in campo e tre uomini, due dei quali in maschera, sono atterrati sul intonazione. , sono saltati.

Con una nuvola di polvere nell’aria, hanno subito messo gli occhi su Barbagallo e lo hanno trascinato sull’aereo prima del decollo.

Sebbene il processo appaia completamente legittimo, in realtà è l’ultima trovata di Barbagallo, noto per essere un truffatore, secondo Fox Sports Italia.

Voleva ritirarsi nel modo più autentico possibile e ci riuscì. Tuttavia, ha avuto problemi con il suo club.

Barbagallo è bandito fino al 30 giugno 2019, ma era troppo vecchio perché si è ritirato. Viagrande è stato multato di 200 euro e sospeso da tutte le competizioni fino al 31 maggio dello stesso anno dalle autorità calcistiche siciliane.

Il motivo della punizione era il seguente: “Per aver causato l’interruzione della corsa ordinando e autorizzando l’atterraggio di un elicottero a terra, mettendo in pericolo l’incolumità dei presenti”.

READ  Romaine Cannone e Ysaora Thibus, tracce opposte

Ad ogni modo, siamo tutti d’accordo sul fatto che questa idea fosse molto migliore dello scherzo al 26° minuto nell’ultima partita di John Terry con il Chelsea nel 2017.

Pubblicità

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.