Un anello di fotoni è stato rilevato attorno a un buco nero supermassiccio

Ricordiamo tutti la straordinaria foto del buco nero supermassiccio nel cuore della galassia M87. Una delle foto è stata pubblicata nel 2019. Una foto sfocata. La teoria prevedeva che dietro questo bagliore diffuso potesse mascherare un sottile anello di fotoni luminosi. I ricercatori lo hanno appena rivelato.

Ricorda, nel 2019, l’umanità stava scoprendo, occhi Sorpresa, la prima foto di a buco nero gigante. Il buco nero nel mezzo galassia Messier 87. Molto rapidamente, alcuni hanno immaginato di poter sfruttare questi dati molto più di quanto potessero vedere a prima vista.

Abbiamo spento tour per vedere il Lucciole. » Così disse Avery Broderick, astrofisico presso l’Università di Waterloo (Canada), descritto in A comunicazioneil lavoro che ha svolto attrezzato. un modo di “rimasterizzare” L’immagine che tutti conosciamo. Qual è lo scopo? Da notare, dietro il bagliore di un diffuso bagliore arancione e senza aspettare la prossima generazione di macchine, il delicato anello di luce Fantastica teoria prevista. Un anello formato da fotoni che, sottoeffetto di gravità estrema Dominando la regione, prendi la svolta più breve immaginabile attraverso il retro del buco nero prima di raggiungerci.

Dentro il buco nero

Perché ciò che la foto del 2019 mostrava non era altro che una combinazione di operazioni Astrofisica – subordinato Gas e polvere di buchi neri – e fenomeni gravitazionali – che possono dare origine a un anello di fotoni. Era meglio ditelescopio dell’orizzonte degli eventi (ETH) può fare. Ma i migliori astrofisici non sono riusciti a mettere le mani sui suoi dati.

Sulla base della loro comprensione teorica di come appaiono i buchi neri supermassicci, hanno escogitato un nuovo algoritmo. E in qualche modo sono riusciti a decostruire l’immagine del 2019 per rivelare il famoso anello di fotoni previsto dalla simulazione. Sufficiente per produrre 7,13 ± 0,39 x 109 volte la nostra crema solareche è la stima più accurata fino ad oggi Messa Da questo enorme buco nero che nidifica nel cuore della galassia Messier 87. E osserviamo, come bonus, un getto di particelle il più vicino possibile al buco nero.

Interessato a quello che hai appena letto?

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.