Uccisione dell’ambasciatore italiano: il governo congolese “promette di fare tutto quanto in suo potere per scoprire” gli autori (Marie Therese Tomba)

– Fama mediatica –

Il governo della Repubblica Democratica del Congo, tramite il suo Ministero degli Affari Esteri, si dice “ancora più addolorato” per l’uccisione di Luca Atanasio, ambasciatore italiano nel Nord Kivu. Marie-Therese Tumba Nzza, ministro degli Affari esteri del Congo, ha dichiarato che il suo governo è fortemente impegnato a “scoprire” gli autori dell’attentato al convoglio del Programma alimentare mondiale in cui si trovava il diplomatico italiano.

“Siamo molto rattristati che appena una settimana passi qui in questi uffici al nostro invito a partecipare al vertice del G20 in Italia. Esprimo le mie condoglianze non solo a nome mio ma a nome del mio governo al governo italiano per questo pesante perdita e prometto al governo italiano che il mio governo farà di tutto per scoprire chi c’è dietro questo spregevole omicidio “, ha detto Marie-Therese Tomba Naziza in videocassetta.

– Fama mediatica –

Per il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (WFP), che ha fornito dettagli sulla missione di Luca Atanasio nella provincia del Nord Kivu, la delegazione era in viaggio da Goma a Rutshuru per visitare il programma alimentare scolastico del WFP quando si è verificato l’incidente.

L’agenzia delle Nazioni Unite ha affermato che “il Programma alimentare mondiale collaborerà con le autorità nazionali per determinare i dettagli dell’attacco avvenuto su una strada precedentemente autorizzata per viaggiare senza scorte di sicurezza”.

Il generale Aba Van Ang, commissario regionale della polizia nazionale congolese nel Nord Kivu, è rimasto sorpreso dicendo: “È un ambasciatore. Viene in una regione e viaggia all’insaputa dei servizi di sicurezza”.

Stevie Mokenzie

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *