Triplo 4° posto per l’Italia allo Skialp di La Massana tra gare individuali e verticali

Riparte la Coppa del Mondo nel Principato di Andorra: ai piedi del podio De Silvestro, Murada e Antonioli, trionfano Gachet-Mollaret (nuovo supporto), Anselmet e Bonnet.

Tris di quarti posti, test di squadra complessivamente di grande qualità e solo la soddisfazione di aver perso il podio per l’Italia di Skialp, La Massana, teatro della nuova tappa di Coppa del Mondo di questo fine settimana, dopo che le quattro manche hanno lasciato la neve ad Andorra.

Si è cominciato sabato con il primo assolo del fuoriclasse che reagisce al nome ASi è iscritta Xelle Gachet-Mollaret, vincitrice del singolare femminile condizioni terribili con vento forte e temperature proibitive hanno interrotto la gara. La francese ha vinto in 57’54”, precedendo di 30”3 la compagna di nazionale Célia Perillat-Pessey e di 53”8 la spagnola Ana Alonso Rodriguez. Ai piedi del podio, due italiane: Alba De Silvestro e Giulia Murada, rispettivamente quarta e quinta.

Le altre azzurre in corsa: Mara Martini è arrivata settima, Lisa Moreschini undicesima, mentre Giulia Compagnoni e Ilaria Veronese sono arrivate 13° e 16°. La Francia, che ha anche assicurato la vittoria per gli uomini grazie a Thibault Anselmet, che ha preceduto lo svizzero Rémi Bonnet di 15 secondi. Chiude il podio il belga Maximilien Drion du Chapois, sempre davanti a due azzurri, entrambi portatori del Centro Sportivo Esercito, Robert Antonioli e Matteo Eydallin, rispettivamente 4° e 5°.

Nadir Maguet si è fermato all’ottavo posto, Nicolò Canclini al 16°, Michele Boscacci al 18°, infine Federico Nicolini al 21°, Luca Tomasoni al 26° e Matteo Sostizzo al 33° mentre Davide Magnini ha fermato la gara non conclusa.

READ  Mancini a rappelé Balotelli en sélection parce qu'il "est vieux"

Oggi il gran finale con le verticali: Bonnet ha ottenuto una vittoria netta con un vantaggio di 32 pollici Drion du Chapois e 34’8 su Thibault Anselmet, terzo, gli stessi protagonisti del giorno prima. Nella top 10, il primo degli azzurri, Federico Nicolini, ha concluso settimo. Nicolò Canclini 14°, Davide Magnini 20°, seguito da vicino da Michele Boscacci. Robert Antonioli è arrivato 25° e Alex Oberbacher 27°. Tra i primi trenta Matteo Eydallin, 32°, Nadir Maguet, 33°, Matteo Sostizzo, 35° e Luca Tomasoni, 43°.

In campo femminile, Axelle Gachet-Mollaret si è concessa un richiamo in verticale dopo il trionfo in singolare e ha battuto subito l’austriaca Sarah Dreier con 22.5 punti. Terzo posto per l’altra transalpina Celia Perillat-Pessey, dieci secondi davanti a Giulia Murada, quarta al traguardo. Tra le altre azzurre, Giulia Compagnoni è arrivata 13esima, Ilaria Veronese 17esima, Lisa Moreschini 19esima e Mara Martini 20esima. Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di Skialp si svolgerà dal 7 al 10 febbraio a Morgins, sulle montagne svizzere.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.