‘The Gucci Story’: diventerai Gucci

Sul nuovo film di Ridley Scott? Omicidio, avidità e avidità. E chi meglio di un cast straordinario tra cui Lady Gaga, Adam Driver, Jared Leto, Jeremy Irons, Salma Hayek e Al Pacino per dare vita a questa storia vera?

Negli anni ’70, Aldo (Al Pacino) e Rodolfo (Jeremy Irons) gestivano la casa di Gucci. I loro figli Paolo (Jared Leto) e Maurizio (Adam Driver) sembrano inadatti e non disposti a prendere il comando. Fino a quando Maurizio ha sposato Patrizia Reggiani (Lady Gaga). Perché la giovane donna e Aldo finiscono per convincere il nuovo marito ad entrare nelle fila della maison. Quindi la coppia inizia un’ascesa irresistibile, fino a quando tutto crolla. Ecco cosa devi sapere dietro le quinte di questo film evento.

  • Il lungometraggio è tratto da “The House of Gucci: A Sensational Story of Murder, Madness, Glamour and Greed” di Sarah Jay Forden, pubblicato nel 2001. È Giannina Scott, moglie del regista Ridley Scott – e anche produttrice – che ha acquistato i diritti all’adattamento 20 anni fa generale.
  • “The Gucci Saga” è stato girato in 43 giorni, in ordine cronologico, a Roma e nel Nord Italia. Milano ha fatto da sfondo alle scene che avrebbero dovuto svolgersi a New York.
  • Lo sceneggiatore Roberto Bentivina, di origini italiane, ha firmato la sceneggiatura di “The Gucci Saga”, facendo le sue ricerche. Aggiunse così informazioni tratte da giornali e interviste, compreso il fatto, ad esempio, che Paolo fosse affascinato dai piccioni. E l’autore non ha esitato a confrontare Gucci con i Medici. “Si sono scontrati tra loro, non rendendosi conto che stavano così distruggendo ciò che avevano costruito. Da un punto di vista letterario e cinematografico, questa storia si presta perfettamente al trattamento della narrazione perché è quella del tradimento”. L’autore ha fatto un’altra analogia. “Come con Michael Corleone ne Il Padrino, c’è una certa dose di fatalismo nell’ascesa di Maurizio. Sa che finirà male”.
  • Dopo aver visto A Star Is Born, Ridley Scott si è avvicinato a Lady Gaga per il ruolo di Patrizia. La cantante e attrice si è subito immersa nel suo personaggio, vivendo nei panni di Patrizia per 18 mesi e adottando un accento italiano che faticava a spezzare. Non ha mai voluto incontrare la vera Patricia, preferendo “scoprire questa storia attraverso gli occhi di una donna curiosa, interessata all’approccio giornalistico. Il che significa che nessuno mi dirà chi è Patricia Gucci. Nemmeno Patricia Gucci”.
  • Anche Jared Leto si è buttato nel suo personaggio. Il suo trucco e le sue protesi – arrivava ogni mattina alle 4.30 per andarsene – lo hanno reso così irriconoscibile che il primo giorno di riprese si è divertito a incontrare Al Pacino sul set senza di lui. Ha rivelato chi è.
  • Tra gli oggetti di scena nel film c’è una Lamborghini Diablo del 1991, in prestito dalla casa automobilistica per la produzione. La Jaguar C del 1969 è stata costruita appositamente per le riprese con solo sei esemplari costruiti all’epoca.
  • In totale, gli outfit di Lady Gaga sono durati almeno 60 ore.
  • La costumista Janty Yates ha scelto di ordinare i costumi per Adam Driver, Al Pacino e Jeremy Irons dallo stesso stilista di New York che vestiva Denzel Washington in “American Gangster”.
READ  Di fronte all'emergenza, il direttore del CGR di Tarbes sale sul palco per chiedere la riapertura dei cinema

“The Gucci Saga” sarà presentato in anteprima il 24 novembre.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *