The Alley: La fantascienza accende l’immaginazione degli studenti del Castres College

The Alley: La fantascienza accende l’immaginazione degli studenti del Castres College

Gli studenti, unanimi nel piacere di scrivere, amano molto la fantascienza, che trovano nei libri, nei dispositivi video e nei film. Il minimo che gli manca è l’immaginazione. Il loro modo di scrivere attesta già la maturità delle mie lettere necessita solo di conferme. Se sono orgogliosi dei loro risultati, hanno difficoltà a mostrarsi e preferiscono dire che il loro orgoglio è interno.

Come puoi immaginare, la materia francese è la loro preferita, Mila, seconda in competizione, l’unica che ama la matematica, ordinaria, vuole diventare un pilota di linea. Chloe, terza, si avvia alla carriera di avvocato e Noemi, prima nella competizione, continua a pensare al suo futuro.

La giuria, che non era composta da insegnanti ma da agenti amministrativi, ha avuto un terribile momento decidendo tra loro: “Loro tre sono in un fazzoletto da taschino.”

Il prossimo anno il concorso potrebbe cambiare format e diventare un concorso di fumetti, tema pronto per essere proposto da Philip Tomblin, responsabile del centro informazioni del college e specialista nel settore del fumetto.

Per la direttrice del college, Anne Grelier, che si è congratulata calorosamente con i concorrenti, questa esperienza rivela agli studenti coraggiosi e determinati: “Apprezzo il tuo desiderio di fare qualcosa al di là dei tuoi compiti scolastici e puoi esserne orgoglioso. Spero che questo successo ti ispiri l’ambizione necessaria per entrare nella vita”.

READ  La scienza dietro al risveglio dalla parte sbagliata del letto

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *