Telecom Italia: Il governo aspetterà la conclusione della trattativa prima di prendere qualsiasi decisione

Mario Draghi ha detto mercoledì che il governo italiano, che ha poteri speciali nei settori ritenuti strategici, attenderà la fine delle trattative parasociali sul futuro di Telecom Italia (TIM) prima di prendere una decisione sul possibile utilizzo del “golden power”.

Il fondo di investimento statunitense KKR ha annunciato la propria disponibilità a mettere sul tavolo 10,8 miliardi di euro per riacquistare l’intero capitale dell’operatore, con un’offerta di 0,505 euro per azione. Tuttavia, il principale azionista, Vivendi, ha ritenuto questa offerta non vincolante troppo bassa.

Il capo del consiglio ha assicurato alla stampa che “il governo oggi non è in grado di dire ‘cosa intende fare’, non essendoci un percorso prestabilito”.

Lo Stato italiano è il secondo azionista di Telecom Italia, con una quota del 9,81% di proprietà del Depositario Italiano (CDP), mentre Vivendi detiene il 23,75% del capitale.

KKR ha annunciato l’intenzione di “prendere una decisione” sul lancio di un’offerta pubblica di acquisto (acquisition offer) dopo aver ottenuto l’accesso ai conti TIM per un accurato audit (“due diligence”), richiesta non ancora accolta dall’operatore.

“C’è un’offerta pubblica di acquisto da annunciare”, con caratteristiche non identificate, “una serie di trattative in corso tra CDP, Vivendi e altri azionisti di TIM e quasi ogni settimana emergono nuove idee”, riassume Mario Draghi.

Questi commenti hanno rivitalizzato il titolo di TIM, che è salito del 2,07% alla Borsa di Milano a 0,443 euro intorno alle 13:15 (12:15 GMT), dopo essere salito di oltre il 3%.

Le tre priorità del governo in questo fascicolo sono “tutela del lavoro, infrastrutture, ovvero la rete, e tecnologia”, come sottolinea Draghi. Ha sottolineato che “la costituzione della società che verrà creata” al termine delle trattative “dovrebbe consentire il raggiungimento di questi tre obiettivi”.

READ  Ignazio Cassis ha incontrato il suo omologo...

Tra le ipotesi allo studio c’è la divisione della rete delle attività di servizio del gruppo. Vivendi ha annunciato la sua disponibilità a discutere l’acquisizione da parte dello Stato italiano della rete dell’operatore esistente.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *