Super League: Florentino Perez risponde alle minacce di Alexander Schiffrin

Il presidente del Real Madrid Florentino Perez risponde alle minacce di esclusione dalla Champions League di Alexander Schiffrin, riguardanti i quattro club ancora riluttanti a lasciare il progetto della Premier League. Lo spagnolo accusa il presidente della Federcalcio europea (UEFA) di violare la libera concorrenza svoltasi nello spazio dell’Unione Europea.

Sono solo quattro le squadre iscritte al progetto UEFA Europa League: Real Madrid, Barcellona, ​​Juventus e Milan. Due squadre spagnole e altre due italiane rischiano la possibile esclusione dalla Champions League, a causa della loro partecipazione alla competizione separatista. Il presidente della Federcalcio europea (UEFA) Alexander Schiffrin ha lanciato queste minacce e le ha confermate venerdì scorso. In risposta, Florentino Perez ha dichiarato nelle colonne di Dario AS che “l’entità esiste e esistono anche i membri che compongono la Premier League”.
Come la UEFA, Perez esamina gli ultimi eventi legati al progetto separatista e il prossimo passo in avanti. Suggerisce: “Quello che abbiamo fatto è stato concederci qualche settimana per riflettere sull’ostilità che hanno avuto alcune persone che non volevano perdere i loro privilegi con il progetto”. Nella sua intervista, il presidente della Premier League ripercorre l’inizio dei negoziati all’inizio di quest’anno 2021. “A gennaio, il presidente UEFA ha sparato gravi colpi di avvertimento alla Premier League. Volevamo discutere i dettagli con la UEFA, ma loro non ci ha dato tempo. Organizzare un’operazione orchestrata e manipolata, diversa da qualsiasi cosa io abbia mai visto. Florentino Perez aggiunge:
Per il presidente della Premier League, la UEFA è in un processo illegale di voler punire il progetto: “Abbiamo dovuto andare ai tribunali, che hanno emesso un’ingiunzione, basti dire. UEFA e FIFA, oltre a campionati e calcio nazionale stanno ordinando le federazioni. Calcio, astenendosi dal compiere qualsiasi azione o azione, o non pubblicare dichiarazioni o comunicazioni che ostacolino la preparazione per la Premier League. A mio parere, questa sentenza pone fine al monopolio della UEFA sul calcio. Ma nonostante la sua pubblicazione martedì, il presidente dell’Unione europea ha continuato mercoledì le sue minacce. Queste misure sono contrarie alla libera concorrenza nell’Unione europea, e questa è una questione molto pericolosa “.
Il presidente del Real Madrid ha anche insistito sul fatto che i club che hanno annunciato la loro uscita dal reclutamento non l’hanno effettivamente fatto. Non mi prenderò il mio tempo per spiegare cos’è un contratto vincolante. Ma il punto importante è che i club non possono andarsene. Alcuni hanno dovuto dire, a causa della pressione, che se ne stavano andando. Ma questo progetto, o qualcosa di molto simile, avverrà, e spero che accada nel prossimo futuro “, ha detto. Florentino Perez non si è fermato qui. Quest’ultimo si aspetta anche che il caos in futuro esploda contro la UEFA in uno scenario drammatico. : “O risolviamo che è prima del 2024, o tutti i club falliscono. Ci sarà una ribellione delle squadre al loro fallimento, poiché gli unici club che sopravviveranno saranno quelli finanziati con fondi pubblici o che hanno milioni di proprietari, che sono disposti a perdere soldi per il loro divertimento. Centinaia di milioni [d’euros] Ogni stagione. “
La banca di investimento JP Morgan ha rilasciato una dichiarazione in cui si scusa per la sua partecipazione al progetto. Ma ancora una volta, Perez conferma che è tutto per lo spettacolo.

READ  Eddie Jones, centravanti inglese, Ole Lawrence, deve affrontare uno "stress test" dopo essere stato abbandonato per affrontare l'Italia

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *