Suor Cristina, star di “The Voice” in Italia, ha lasciato gli ordini

non chiamarla più sorella Cristina ma Cristina Scuccia. L’italiano che aveva vinto la versione transalpina di La voce come suora nel 2014 ha lasciato gli ordini. Tornata alla vita civile, si stabilì in Spagna dove lavorò come cameriera.

È questa domenica, nello show Verissimo sul canale italiano Canale 5 che la giovane donna di 34 anni ha rivelato di aver intrapreso un nuovo corso dedicarsi alla musica. “Quando ripenso al viaggio che ho fatto, provo profonda gratitudine. Il cambiamento è un segno di evoluzione, ma fa sempre paura perché è più facile aggrapparsi alle proprie certezze che mettersi in discussione. Esiste una scelta giusta o sbagliata? Credo nell’ascoltare con coraggio ciò che il nostro cuore ci dice”, ha detto.

Dopo la sua straordinaria vittoria a teleuncinetto otto anni fa, suor Cristina aveva beneficiato di notorietà internazionale. L’abbiamo vista in Francia nel 2014 in Il grande spettacolo di Calogero su France 2. Dopo un primo album omonimo – contenente una ripresa di Come una vergine di Madonna – ha interpretato suor Maria Roberta sul palco del musical Sorella Atto nel 2015.

“Sono innamorato della vita e di me stesso”

Un anno dopo, ha recitato in Titanic – Il Musical e si è esibito davanti a più di 2 milioni di persone alla Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia (Polonia). Successivamente, ha tenuto concerti in molti paesi (Stati Uniti, Brasile, Ungheria, ecc.) trovandosi addirittura candidata per il Balla con le stelle italiano nel 2019.

READ  Da Matera a Portofino, i borghi più belli da scoprire in Italia

“Il successo non ha messo in pericolo la mia vocazione ma anzi ha favorito un percorso di sviluppo”, ha detto domenica Cristina Scuccia. E l’amore in tutto questo? “Ci credo ancora, sono innamorato della vita e di me stesso. Devi prenderti cura di te stesso e amarti prima di poter pensare agli altri. Ho cambiato vestiti, ma l’essenza di ciò che sono rimane la stessa. »

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.