Statistiche: Keita Baldé, un ritorno in Italia che fa sentire bene

Dal suo arrivo lo scorso settembre alla Sampdoria Genoa, Keita Baldé Diao dimostra nelle settimane che l’Italia è per lui una vera terra promessa.

Il 30 settembre la Sampdoria ha annunciato l’arrivo in prestito con opzione per l’acquisto di Keita Baldé dall’AS Monaco. Arrivato a Genova per cercare di rilanciare un po ‘di più la macchina nonostante un’annata abbastanza positiva nel Principato (24 partite, 8 gol, 2 assist), ma dove non sembra più voluta dall’allenatore, era arrivata come opzione offensiva particolare per Claudio Ranieri.

Per quasi cinque mesi, l’esterno della nazionale senegalese (30 presenze, 5 gol), risparmiato da un infortunio, ha avuto il tempo di giocare dieci partite per cinque presenze in Serie A e di segnare quattro volte più un assist. Il suo primo successo è stato segnato contro il Sassuolo il 23 dicembre.

E i successivi tre contro la sua ex squadra dell’Inter il 6 gennaio, davanti al Parma il 24 gennaio e più recentemente contro il Benevento il 7 febbraio. I primi mesi sono stati abbastanza convincenti per un giocatore che ha vissuto un’esperienza strepitosa alla Lazio Roma prima di perdere se stesso. a Monaco ma anche all’Inter da dove ha avuto un passaggio fugace.

La sua integrazione è stata rapida grazie alla sua impeccabile padronanza dell’italiano ma anche grazie alla sua voglia di affermarsi e alla sua capacità di essere deciso quando necessario. Aiutato anche dalla mancanza di concorrenza nel settore offensivo della formazione di Claudio Ranieri. Oltre al super veterano Fabio Quagliarella (38), Baldé non ha un’altra alternativa capace di fare meglio. Viene spesso sostituito dal giovane danese Mikkel Damsgaard (20). Un passo indietro rispetto all’esperienza.

READ  News - Asiago campione d'Italia per la 6a volta

La parte più difficile deve ancora arrivare per il giocatore allenato all’FC Barcelona che dovrà confermare per tutta la stagione di avere le spalle per portare avanti l’attacco della Samp e dimostrare a Claudio Ranieri di no. non si è sbagliato a scommettere su di lui. Tutto fa pensare che a fine stagione Keita Baldé rimarrà alla Sampdoria Genoa, squadra che non ha rinunciato alla speranza di un posto europeo per la prossima stagione.

wiwsport.com

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *