Startup e Sostenibilità al Grand Prix: tre progetti premiati da CCI France Italy

La prima edizione dell’ambizioso Grand Prix Startup, organizzato dalla Camera alla presenza delle istituzioni e della business community franco-italiana, ha premiato l’innovazione responsabile.

Nella prestigiosa cornice di Palazzo Mezzanotte, ex sede storica di Borsa Italiana situata a Milano, si è svolta la prima edizione del Grand Prix Startup organizzato da CCI France Italy – macchina fotografica commerciale La serata del 2 dicembre si è svolta in un format rinnovato, ispirato a BIG, il mega meeting annuale organizzato da BPI France.

L’evento ha riunito più di 400 persone della business community franco-italiana, fondazioni e circa 40 relatori del mondo dell’innovazione e dello sviluppo sostenibile, startup di successo, startup, piccole imprese, venture capital, incubatori, centri tecnologici e influencer.

Delle sei startup emergenti, selezionate da una giuria composta da aziende associate al CSR Club della Camera, tre vincitrici sono emerse come le più innovative nell’ecosistema camerale.

“Siamo particolarmente lieti oggi di dare vita a Milano, in un luogo ricco di storia come Borsa Italiana, a un nuovo laboratorio di idee e progetti per il futuro, che si sta costruendo sulla base di quanto oggi investiamo capitale economico, umano e di intelligence in prima linea nell’innovazione tecnologica e nella sostenibilità”ha annunciato Denis Delespol, Presidente di CCI Francia Italia. E per aggiungere: «In questo spazio istituzionale comune, Italia e Francia possono ora confrontarsi e condividere progetti di eccellenza, anche attraverso startup premiate, per rilanciare l’economia e favorire gli scambi, non solo commerciali, tra i nostri due Paesi».

Néolithe, vincitrice dello Startup France Italy Grand Prix

il vincitore è neolitico, attiva nel trattamento dei rifiuti non riciclabili, è una startup francese presentata da BPI France. Ha vinto il secondo premio Ifuji, che offre soluzioni energetiche sostenibili, presentato da Litton. Il terzo vincitore è un’altra startup italiana, Acquaticoche sviluppa tecnologie per la purificazione dell’acqua, fornite dalla Michelin Development Foundation.
Durante la serata il pubblico ha potuto esprimere la propria preferenza votando tramite un QR code e gli è stato assegnato il premio speciale Up2Youpresentato dall’italiana Lactalis Group, una startup che consente alle aziende di ridurre la propria impronta di carbonio coinvolgendo i propri clienti e dipendenti.

READ  Conserva per preservare i sapori dell'estate

Tra le finaliste due startup: BonusX, presentata dal Comune di Milano ed Evisia, presentata da Mersen.

Milano, la capitale italiana dell’innovazione

Grand Prix Startup ha visto molte fondazioni, tutte a dimostrazione del loro impegno per un mondo più etico e sostenibile.
Christian Masset, Ambasciatore di Francia in Italia, ha accolto con favore l’iniziativa della Camera, sottolineando l’importanza di momenti di condivisione tra gli attori del sistema economico e istituzionale. “In un momento di incertezza sul futuro, occorre accelerare la transizione verso un’economia del lavoro più efficiente, che coniughi innovazione e sostenibilità. Italia e Francia condividono le stesse priorità e possono far emergere nuovi progetti che ci aiutino a rilanciare le nostre economie e consolidare gli stretti legami che già ci uniscono”.Egli ha detto.

Per il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che ha concesso anche il patrocinio comunale all’evento, il Grand Prix Startup promuove certamente l’innovazione sostenibile, ma contribuisce anche a “Promuovere a livello internazionale il ruolo di Milano come fabbrica di idee e sviluppo economico”.

Sala Pepe e Christian Masset
Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e Christian Masset, Ambasciatore di Francia in Italia

Dal palco centrale alle cinque isole tematiche, 40 interventi si sono susseguiti durante la serata al ritmo della partecipazione di illustri relatori, come Alicia Cappello, Assessore allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro, Laila Pavone a presiedere il panel. Consiglio per l’Innovazione Tecnologica e la Trasformazione Digitale del Comune di Milano, ovvero Andrea Fallini, Direttore di Capgemini in Italia, Enrico Resmini, Amministratore Delegato di CDP Venture Capital, e Barbara Longhi, Responsabile Primary Equity Markets di Euronext.

Affinché Milano possa incarnare ulteriormente la capitale italiana dell’innovazione responsabile, e perché no in Europa, CCI France Italy ha confermato che l’evento è ora progettato per essere ripetuto ogni anno.

READ  Carrefour, questo nuovo "tesoro nazionale" caro allo Stato ...

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.