Sport | Lega delle Nazioni: l’Italia si rafforza entrando nei quarti di finale

BUDAPEST – L’Italia ha ricevuto qualche consolazione per l’assenza dal Mondiale 2022 qualificandosi lunedì ai quarti di finale della Nations League grazie al successo in Ungheria (2-0) sinonimo di primo posto in un girone cresciuto anche con Germania e Inghilterra.

Giacomo Raspadori (27), già decisivo contro gli inglesi (1-0) venerdì, e Federico Dimarco (52), capocannoniere dei 1500 della storia italiana, hanno assicurato al Nacional la vittoria sugli ungheresi che avevano solo bisogno di pareggiare per finire in vantaggio .

Roberto Mancini può ringraziare anche Gianluigi Donnarumma che si è fatto nuovamente solido, autore di “due miracoli” sulla sua striscia positiva davanti al 2-0 italiano davanti a Udam Salai (50) e poi dopo un colpo di testa di Callum Styles (55° posto). .

L’Italia si unisce a Olanda e Croazia, le prime qualificazioni per la “Quarta finale” in programma per giugno 2023. Martedì, Spagna o Portogallo si sfideranno per l’ultima carta in ritardo rispetto alla Francia non qualificata.

L’Italia, che a marzo è crollata al livello più basso dopo meno di un anno all’Europeo, qualificandosi per la seconda volta consecutiva ai Mondiali, ha trovato qualche dente contro gli ungheresi che sono entrati male nella partita.

Il portiere Péter Gulácsi è stato il primo a sfiorare il gol nella propria rete (5), ma è stato parato da un difensore. Ma il secondo giro difensivo è stato troppo: su un retropassaggio mal supportato, Wilfried Gonto precede l’uscita del portiere ungherese, e Rasbadori, in guardia, coglie l’occasione per aprire tranquillamente la marca (27° posizione).

Il neo-giovanile napoletano, con il quinto gol al Nacional, conferma la sua ascesa.

READ  Max Holloway not chasing Alexander Volkanovski's third encounter: 'I'm not going to force anyone to fight me'

L’Ungheria poi mostra finalmente più avventura, ma Attila Szalay è goffo davanti alla gabbia abbandonata di Gianluigi Donnarumma (41).

Dopo il secondo gol italiano di DiMarco, il suo primo su selezione su cross di Brian Cristante, l’Ungheria ha dato il massimo con il supporto dei suoi fan accaniti. Ma senza tremare Donnarumma, con fiducia ristabilita. Perfetto ancora il portiere del PSG in un nuovo tentativo di Styles deviato da Leonardo Bonucci (63°), facendo sempre schifo agli ungheresi e regalando un po’ di cielo azzurro allo stesso Tifosi del Qatar.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.