shonic. Dalla Sicilia alla Mosella, il successo degli arancini di Alexandre Cammarata

Arancini, ravioli o anche lasagne… Alexandre e Amandine Cammarata hanno inaugurato l’azienda di prodotti siciliani nel cuore dello Schœneck dall’inizio dell’anno. Se al momento non hanno un negozio o un ristorante, mettono in vendita i loro prodotti da asporto. lui incontra.


Emile Camillo
Oggi alle 07:30

Arancini di riso impanati e fritti ripieni di ragù “e una miscela di spezie che tengo segreta”: questa la ricetta degli Arcini di Alexandre Cammarata. Il giovane, di origini siciliane, ha fatto della specialità isolana la sua specialità aprendo un’azienda alimentare italiana a Schonec. La merenda ricorda sia l’arancia italiana per il suo colore, sia il vulcano siciliano Etna per la sua forma conica: “Da bambina l’avevo sul traghetto che ci portava in vacanza in Sicilia. È un po’ come una Madeleine Proust che ricorda me dell’inizio delle vacanze, anche se, francamente, non è stato molto bello ”, ricorda con nostalgia Alessandro Cammarata.

Alexandre Cammarata e la sua compagna Amandine non hanno ancora un negozio o un ristorante. Forniscono cibo da asporto. Foto RL/Emile Camille

per amici e famiglia

Negli ultimi mesi gli arancini sono entrati a far parte della sua quotidianità. Cocherennois ha avviato l’avventura di sua moglie Amandine aprendo un negozio online sui social network: “Durante il periodo di confinamento, abbiamo approfittato di essere a casa per testare diverse ricette. Abbiamo provato centinaia di tipi di riso diversi prima di trovare quello che funzionasse meglio per te ”, spiega l’uomo che ha imparato lui stesso la ricetta con sua madre e sua nonna.

Quando gli amici o la famiglia si sono avvicinati regolarmente, la coppia ha deciso di lasciare la cucina di famiglia e diventare professionista trasferendosi nelle cucine di un’ex macelleria a Schöneck: “Ero un saldatore-assemblatore in Germania, ma volevo un cambiamento”. , spiega la persona che ha cambiato completamente lavoro per dedicarsi alla sua passione.

Prodotti locali

Per realizzare i loro prodotti, hanno deciso di acquistare dal settore: “Abbiamo cercato di ottenere prodotti di alta qualità che provenissero da produttori locali. Gli spinaci provengono dai giardini di Guenviller e il miele dagli apicoltori di Schœneck”, come esempio di questo è Alessandro Cammarata.

Se al momento non hanno un negozio o un ristorante vero e proprio Alexandre Cammarata spera di sviluppare la sua attività: “Perché non aprire un negozio di telefonia mobile o stabilirsi in una zona pedonale”, punta già.

READ  Covio: Attivo in Italia

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *