Shadi Al-Nahhas vince la medaglia di bronzo ad Abu Dhabi

Shadi Al-Nahhas vince la medaglia di bronzo ad Abu Dhabi

Con le tre medaglie vinte dalle donne canadesi dall’inizio degli Slam ad Abu Dhabi – due d’oro e una d’argento – anche Shadi Al-Nahhas ha voluto fare la sua parte in campo maschile. È quello che ha ottenuto giovedì negli Emirati Arabi Uniti, salendo sul terzo posto del podio nella categoria sotto i 100 chilogrammi.

Shadi Al-Nahhas ha avuto una carriera meravigliosa che lo ha portato a raggiungere una delle due finali per ottenere la medaglia di bronzo. Nel suo quinto e ultimo duello, l’Ontario ha concluso la sua lunga giornata con la vittoria di Ippon sull’olandese Michael Curiel.

“Non ho mai combattuto contro un avversario del genere, che è rimasto tra i primi tre al mondo per così tanto tempo, quindi lanciargli un grande ippon è stata la ciliegina sulla torta! Sono orgoglioso della mia prestazione”, ha detto il dirigente. il suo ultimo incontro della giornata.

Ai suoi occhi questo è il suo miglior torneo della stagione, anche se ha subito un infortunio al ginocchio. L’atleta ha aggiunto che la squadra che lo ha supportato durante tutta la giornata ha avuto un ruolo molto importante nella sua prestazione di giovedì.

“Do tutto il merito ad Antoine (Valois-Fortier, allenatore della squadra canadese). Ha cambiato la mia mentalità in questo torneo e mi ha motivato a spingere per la vittoria. C’era anche Tiffany (Hunting), il fisioterapista, che si è preso cura del mio ginocchio in modo che potessi esibirmi, così come il mio compagno di squadra Louis Creber-Gagnon. Hanno formato la squadra dei miei sogni.

“Shadi aveva pochi dubbi dopo la sconfitta, ma voleva continuare fino alla fine della sua giornata. Siamo tutti riusciti bene affinché potesse continuare ed è stata la decisione giusta”, ha aggiunto Valois-Fortier.

READ  ATP - Noumea 2023 - Risultati - Raul Branchio titolato - Informazioni sportive - Skateboard

Al-Nahhas ha iniziato la sua carriera con due vittorie consecutive sul kazako Nurlikhan Sharkhan e sull’italiano Gian Carletti. Nei quarti di finale, il serbo ha affrontato l’eventuale medaglia d’argento, Aleksandar Kokoli, per ippon e poi ha trovato la strada per la vittoria nella sua prima rivincita contro il tedesco Louis May, il vincitore dell’Ontario Kyle Reyes nel suo primo incontro. da oggi.

Shadi El Nahhas non avrà tempo per riposarsi, dato che è già in viaggio verso l’aeroporto per volare a Santiago dove tra tre giorni combatterà ai Giochi Panamericani. Tre voli in 24 ore e due scali comprenderanno questo lungo viaggio verso il Cile.

Nella categoria sotto i 90 kg, Louis Creber-Gagnon del Quebec non ha ricevuto alcuna classificazione a causa del suo record di 1-1. Ha avuto la meglio sul kazako Ayan Baigazi prima che la bandiera cadesse sul serbo Nemanja Majdov, che chiuderà la giornata con la medaglia d’oro al collo.

Il Canada lascia la capitale degli Emirati Arabi Uniti con quattro medaglie: medaglie d’oro di Jessica Klimkait (-57 kg), Catherine Beauchemin-Benard (-63 kg), medaglie d’argento di Christa Diguchi (-57 kg), oltre al bronzo. Uno per Shadi Al-Nahhas.

Sono state quattro belle medaglie, ma tutti partono con cose da migliorare. È un passo avanti verso la lunga maratona che è la qualificazione olimpica e poi i Giochi. Impariamo, miglioriamo e torniamo più forti Ha concluso il tecnico canadese.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *