Serie A – Inter: Dov’è Christian Eriksen?

È una battaglia che ha promesso a se stesso di vincere. Christian Eriksen è un tipo testardo. No, l’ultima sua foto sul campo di calcio non sarebbe di certo quella che ha scosso il mondo durante gli ultimi Euro 2020, erano già più di cinque mesi fa. Il 12 giugno, il nazionale danese è crollato a metà partita, poco prima della fine del primo tempo tra Danimarca e Finlandia a Copenaghen. Seguì un cerchio formato dai compagni per proteggerlo dalle telecamere, una passeggiata in barella e un’attesa insopportabile. Prima del tanto atteso comunicato stampa del suo sindacato, ha annunciato pochi minuti dopo che”Condizione stabile“.”È cosciente, respira, può parlare“, ha rassicurato il suo agente. Il peggio è stato evitato. Nei giorni successivi, dopo una serie di esami, si è deciso di chiedergli un defibrillatore automatico impiantabile.

Da quel pomeriggio di giugno, la vita di Christian Eriksen è cambiata drasticamente. Se l’uomo ora si sta godendo ogni momento che gli dai, allora al giocatore manca terreno. Con una domanda costante in sottofondo: è davvero possibile un ritorno? “Il calcio resta una priorità, ci conferma un suo compagno di squadra dell’Inter, che ha incontrato di nuovo durante la sua visita al centro di allenamento all’inizio di agosto. Vuole fare di tutto per tornare indietro e non ha rinunciato affatto alla sua carriera. Non so se sarà qui o da qualche altra parte, ma sono sicuro che lo rivedremo su un campo di calcioPer raggiungere questo obiettivo, l’ex giocatore del Tottenham sta facendo tutto il possibile.

Programma sportivo in Danimarca

Dopo aver trascorso diversi giorni nella sua casa situata nel quartiere Brera di Milano, Eriksen ha deciso di tornare in Danimarca, più precisamente a Odense, dove è rimasto per alcune settimane. È seguito in particolare da molti specialisti, che gli hanno persino preparato un programma sportivo con l’obiettivo di tornare. Perché non l’hai fatto in Italia? Forse perché tutte le strutture generalmente richiedono un certificato medico. “Il compito sarebbe stato complicato, anche per raggiungere una semplice sala pesi“Certo Gazzetta dello sport inizio novembre. Parallelamente, tutti gli esami effettuati sull’arresto cardiaco hanno indicato che il suo cuore non soffriva di particolari anomalie. Buone notizie, anche se i medici restano cauti e stanno ancora cercando la causa del suo disagio.

Secondo le informazioni della stampa italiana, e solo se per allora il suo programma andrà a buon fine, Eriksen potrà aumentare il suo carico di lavoro dall’inizio del 2022. Con, chissà, il presupposto che il promoter rimetterà piede nella stagione successiva . Probabilmente non sarà in Serie A, che vieta l’esercizio alle persone con defibrillatore automatico impiantabile. Con il trequartista nerazzuro che probabilmente dovrà tenerlo, la sua avventura in Serie A è destinata a finire. Nel frattempo, il suo follow-up medico viene regolarmente effettuato da specialisti danesi con lo staff medico del suo club.

L’Inter non parte, ma la sua partenza è possibilissima

Da parte dell’Inter, Christian Eriksen, decisivo nella seconda parte della scorsa stagione per vincere il titolo, è indimenticabile. I suoi colleghi non hanno esitato a verificare nel gruppo WhatsApp della prima squadra. E Giuseppe Marotta, amministratore delegato di Lombard, prende regolarmente il telefono per fare lo stesso. “Sta bene, è in ottime condizioni fisiche e mentaliIl club di Serie A ha dichiarato in un comunicato stampa del 4 agosto che la FIFA stava coprendo il suo intero stipendio e che l’Inter aveva stipulato un’assicurazione relativa al valore finanziario del giocatore. Ci si aspetta che l’entourage del giocatore e lo staff dell’Inter valutino la situazione, e anche per quanto riguarda il futuro, ci si aspetta che il giocatore e lo staff dell’Inter valutino la situazione e anche il futuro.

https://i.eurosport.com/2021/11/19/3256638.jpg

Sebbene tutte le parti coinvolte vorrebbero continuare la storia comune, è probabile che il destino abbia deciso di separarle. Se verrà confermata l’impossibilità di tornare a giocare in Italia, Christian Eriksen non avrà altra scelta che partire. ma dove ? secondo Gazzetta dello sportMolte opzioni sul tavolo. Un ritorno all’Ajax Amsterdam sarà particolarmente considerato, poiché Daley Blind continua la sua carriera grazie all’installazione di un defibrillatore. Ma il quotidiano transalpino stuzzica anche un possibile arrivo all’Odense Club. Ma per ora, tutta questa retorica rimane nel regno dell’eiaculazione precoce. Oggi, il nazionale danese si sta godendo il suo presente senza pianificare molto per il suo futuro. Anche se farebbe sicuramente qualsiasi cosa per rendere il calcio una parte di esso.

lega

“Ecco la mia seconda casa”: Zlatan e Milan, amore appassionato

06/11/2021 alle 23:17

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *