Secondo Banque de France, i fallimenti aziendali sono diminuiti a luglio

Mentre la Francia colpisce una quarta ondata della pandemia, il Paese ha deciso di continuare a fornire assistenza alle aziende che stanno ancora affrontando difficoltà, contenendo così i fallimenti. A luglio, la Banque de France ha contato 1.768 fallimenti aziendali, 2,5 volte in meno rispetto a luglio 2019, prima della crisi: era una cosa inaudita.

Nel periodo di 12 mesi, il numero di guasti è sceso a 27.896 (nel periodo che termina a luglio), secondo un conteggio provvisorio, che è inferiore del 27,6% rispetto all’anno precedente e quasi la metà (-47,9%) rispetto al stesso periodo prima della crisi.

Regressione in tutti i settori (quasi)

Tale diminuzione è osservabile in quasi tutti i settori di attività, compresi quelli maggiormente interessati da misure restrittive legate allo stato di salute come le strutture ricettive e di ristorazione, dove il calo ha raggiunto il 41,9% entro un anno o il commercio (-30,4% entro un anno) , identifica la Banque de France. L’attività immobiliare ha registrato solo un lieve aumento dell’1,9% dei fallimenti nell’arco di un anno, ma con un calo del 23,8% in due anni.

Inoltre, per i 12 mesi che terminano a luglio, il calo è per tutte le dimensioni aziendali, compresa la più grande che è limitata al 14%, con 37 fallimenti. Tuttavia, in due anni, i fallimenti dei grandi gruppi e delle medie imprese (ETI) sono aumentati del 42,3%. Al contrario, le società più piccole sono diminuite di quasi la metà (-48,2%) nello stesso periodo.

Ci sono due fattori che spiegano questo calo dei fallimenti. In primo luogo, le misure di sostegno del governo per le imprese come i prestiti garantiti dal governo (PGE) sono state un ammortizzatore, soprattutto durante la prima parte della pandemia.. Questo dispositivo ha già permesso di iniettare rapidamente grandi quantità di liquidità sui conti dell’azienda per evitare una strage. Più di 685.000 EMP sono stati distribuiti da marzo 2020.

READ  Bellocchio, Scott Thomas, Biggart... sono nel nuovo episodio di MK2 Curiosity

Successivamente, il Fondo di Solidarietà è stato adeguato per supportare le imprese nella riapertura e aiutarle a far fronte alle restrizioni sanitarie (misurazione, protocollo, coprifuoco, ecc.). Tuttavia, dall’introduzione del permesso sanitario il 9 agosto, alcune aziende Ritengono di dover assumere personale aggiuntivo per controllare i permessi, e quindi imporre loro costi aggiuntivi che – al momento – non sono presi in considerazione dallo Stato.

In Francia, la quantità di EMP da pagare è enorme

D’altro canto, la diminuzione dei guasti è anche associata ad un temporaneo aggiustamento di Date di caratterizzazione e dichiarazione di insolvenzaLo spiega la Banca di Francia nel suo comunicato stampa.

Ma tagliare gli aiuti e riprogrammare l’annuncio potrebbe esporre le finanze in difficoltà.

Alcuni osservatori si aspettano che una serie di fallimenti aziendali recuperi una volta che le misure di aiuto del governo saranno ritirate e i tribunali commerciali torneranno alla loro normale attività. WLUn gran numero di aziende dovrà rimborsare i propri EMP. E gli importi sono enormi. Secondo il Ministero dell’Economia, più di Sono stati assegnati 130 miliardi di euro in Francia, 55 miliardi di euro in Italia e 40 miliardi di euro in Germania.

Il calo dei fallimenti aziendali sta lentamente ma inesorabilmente calando