Scegli di donare il tuo corpo alla scienza

“Dobbiamo fornire agli studenti di medicina gli strumenti e il corpo. È lo strumento migliore che possiamo offrire loro”.

Una coppia di Morrissey, desiderosa di rimanere anonima, ha deciso circa quattro anni fa di donare i propri corpi all’Università del Quebec a Troyes-Riviere (UQTR) alla loro morte. Antoine e Sara (nomi falsi) sono tra le circa 3.500 persone nella lista dei potenziali donatori.

La motivazione alla base di questa scelta? Aiuta a far progredire la scienza risparmiando ai tuoi cari l’onere amministrativo che circonda la morte di una persona cara.

“Per inciso, quando si muore, ci sono tutta una serie di responsabilità per la famiglia, come arrangiamenti, funerali, ecc. Ci vuole tempo, è macchinoso e costoso. Con l’università, liberiamo i nostri cari da questo lavoro di routine e aiutiamo i futuri medici acquisiscono esperienza mentre studiano “, dice Antoine, 79 anni, il cui nipote si laureerà presto in medicina.

“Preferirei finire al college che in una scatola che non viene usata molto!”

Sarah (non è il suo vero nome)

Anno dopo anno, i cadaveri ereditati dall’UQTR consentono a circa 1.400 studenti di vari programmi di studio di scienze della salute di ricevere una formazione in anatomia umana. In questo contesto, vengono utilizzati in dimostrazioni e laboratori pratici: anatomia, chirurgia, intubazione, tecniche di rianimazione, ecc.

Gli organismi consentono anche ai medici e ad altri professionisti della salute di condurre ricerche con l’obiettivo di migliorare e persino sviluppare nuove tecnologie e approcci in termini di cura o intervento.

Il numero di cadaveri ricevuti ogni anno nel laboratorio di autopsia varia. Nel 2017 c’erano 65 persone. Le persone che sono invitate a interagire con loro sono soggette a un codice morale molto rigido di rispetto per il corpo. Ci assicuriamo inoltre che l’identità del donatore sia mantenuta riservata allegando il suo corpo a un codice.

READ  Campagna di screening della tubercolosi nelle scuole Hayrie, Farahi e Vayaha

Dopo un periodo di studio che va da pochi mesi a tre anni, l’università procede con la sepoltura. “Tutto ciò che appartiene al donatore viene raccolto e incenerito, ad eccezione delle parti conservate dei set dell’autopsia”, osserva il direttore del laboratorio Gil Bronshti. Poi le ceneri verranno restituite alla famiglia se lo chiedono “.

Il Sig. Bronchetti afferma che tra il 65 e il 70% delle famiglie esprime questo desiderio. Le ceneri non reclamate vengono sepolte gratuitamente in un appezzamento designato nel cimitero di St. Louis. La famiglia è invitata a partecipare alla cerimonia.

Lo sapevate?

Una volta all’anno, la seconda domenica di ottobre, presso l’UQTR si tiene un memoriale dedicato ai donatori. Le famiglie sono invitate a partecipare. Secondo Gil Bronshti, direttore del laboratorio di anatomia, partecipano tra le 450 e le 500 persone.

Una decisione ponderata

È stata l’amica di Sarah a informare la coppia che il suo corpo poteva essere trasmesso a un istituto scolastico dopo la sua morte. “L’ho trovato davvero interessante”, dice Sarah, 76 anni. Preferisco finire al college che in una scatola che non viene usata molto! “

Quindi la coppia ha provveduto a registrarsi per l’elenco dei potenziali donatori; Un elenco che l’UQTR aggiorna ogni due anni per ricontrollare l’interesse di ciascun donatore e annotare quali modifiche dovrebbero essere apportate al loro file, se applicabile: stato di salute, dettagli di contatto, contatti, ecc.

“Abbiamo firmato un contratto davanti ai testimoni, poi abbiamo ricevuto una lettera della procedura da seguire in caso di morte. La nostra decisione è stata informata della famiglia, ed è una decisione che ci sta a cuore”, continua Sarah.

READ  All the space exploration missions we look forward to in 2021

Non garantito

È importante chiarire che non tutti i potenziali organismi donatori finiscono ai tavoli di studenti e ricercatori.

“Purtroppo respingiamo molti cadaveri ogni anno, generalmente per mancanza di spazio. In tal caso, andiamo poi in altre università per vedere se riescono ad assorbirli”.

Se, alla fine, la salma non trova una presa, la famiglia deve sostenere i costi associati alla sua sepoltura o cremazione. Ha anche la possibilità di rifiutare. In questo caso, è considerato un cadavere che nessuno ha rivendicato e lo stato lo seppellirà.

Criteri di idoneità

Il corpo non avrebbe dovuto essere imbalsamato o sottoposto ad autopsia.

Il corpo deve contenere tutti i suoi organi vitali

Il peso del corpo deve essere proporzionale alle sue dimensioni

Il corpo non deve essere deformato.

Il corpo non deve essere stato bruciato o essere stato coinvolto in un incidente grave.

Il defunto non dovrebbe avere ittero.

– La causa della morte non dovrebbe essere una malattia infettiva

Istituzioni destinatarie

Laval University

McGill University

Università di Sherbrooke

Università del Quebec Petroit Riviere

Rosemont College

Donare il tuo corpo o organi?

È importante distinguere tra donare il tuo corpo per la scienza e donare i tuoi organi. Il primo consente di utilizzare tutto il suo corpo per lo studio e la sperimentazione da parte di ricercatori e studenti della salute. Il secondo consente di rimuovere organi sani e vitali per salvare vite umane.

Chiunque può registrarsi per entrambi i tipi di donazioni. La sua idoneità per uno di loro sarà determinata alla sua morte. Ad esempio, per la donazione di organi, la morte deve essere necessariamente di origine neurologica (arresto cerebrale) o del cuore e del sistema circolatorio, che generalmente si verifica dopo un incidente, ad esempio. In caso contrario, la rimozione degli organi per il trapianto non è necessaria.

READ  Indifferente. Gli studenti delle scuole superiori scoprono il mondo della fantascienza

“Una persona che diventa eleggibile per la donazione di organi non è più idonea a donare un corpo. Perché per accettare un corpo, deve essere completo e senza alcun trauma”, riassume Jill Bronchetti, direttore del laboratorio di anatomia dell’Università di Quebec a Trois-Riviere. “Se si sentono a proprio agio con l’idea, consigliamo alle persone di registrarsi per entrambi i tipi di donazioni”, continua il regista. Non devono scegliere tra l’uno o l’altro; Entrambi sono importanti. “

È una buona idea specificare che la donazione di organi avrà la priorità se il donatore è ammissibile, poiché salva vite nel prossimo futuro.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *