Ryder Cup | Una nuova era per gli americani

Dopo anni di frustrazione per la Ryder Cup, domenica gli americani hanno collezionato la loro vittoria più schiacciante nella storia delle competizioni, con una vittoria per 19-9, punteggiata da una massiccia dimostrazione di forza nell’ultimo giorno delle partite di singolare.




Michel Maroua

Michel Maroua
Giornalismo

Il capitano Steve Straker, che è cresciuto nel Wisconsin, è vicino al Whistling Straits Club dove si è disputato questo 43°.NS Introducendo la competizione, scommetti su una nuova generazione di campioni, inclusi sei titolari della Ryder Cup. Non ha esitato a riunire giocatori che non hanno familiarità con il lavoro di squadra necessario per vincere la coppa.

“Sono senza parole”, ha ammesso, pochi istanti dopo che i suoi giocatori avevano un vantaggio insormontabile. I giocatori si sono riuniti due settimane fa, pronti a lavorare e collaborare. Avevano già creato uno spirito molto forte tra loro. Volevo che fossero ben preparati, pronti a gestire l’intensa pressione di questa competizione. Hanno superato tutte le mie aspettative.

“Fin dalla prima seduta di venerdì hanno controllato la situazione e non hanno permesso ai nostri avversari di rientrare. Per me sono la squadra più forte della storia. Sono davvero orgoglioso di questo gruppo e penso che questo sia l’inizio di una nuova era per il golf americano.”

Da quando è stata introdotta la formula attuale, con 28 pips in gioco, il margine di profitto più grande è stato di 18 ½ a 9.

Il giocatore più esperto della squadra statunitense di 37 anni, Dustin Johnson ha interpretato perfettamente il ruolo di capitano, accumulando un record perfetto con cinque vittorie in cinque partite. In tal modo, è diventato il primo giocatore americano a detenere un tale record da Larry Nelson nel 1979, eguagliando le prestazioni dell’italiano Francesco Molinari nel 2018.

FOTO JEFF ROBERSON, CONDIVISIONE STAMPA

Steve Stryker e Dustin Johnson

“Non mi aspettavo di ottenere cinque, non mi aspettavo nemmeno di giocarne cinque”, ha detto Johnson, che ha raccolto 7 vittorie deludenti e 9 sconfitte in quattro partite prima di quest’anno.

I padroni di casa erano praticamente i favoriti per competere con non meno di 8 dei primi 10 giocatori al mondo. Colin Morikawa, che si è assicurato mezzo punto decisivo nel pareggio con il norvegese Victor Hovland: “Sapevamo di avere una buona squadra sulla carta, ma questo non significa nulla finché non iniziamo a giocare”.

Il terzo al mondo, vincitore del British Open di questa stagione, ha segnato 3,5 punti in 4 partite, un’impressionante apparizione alla Ryder Cup.

“Puoi davvero sentire l’energia dei fan e questo ci ha sicuramente dato un enorme vantaggio”, ha detto. Non è solo una vittoria, è una vittoria decisiva. Tutti i giocatori hanno fatto la loro parte per far lavorare bene la squadra e vincere in questo modo ci dà un senso di soddisfazione. ”

Era la prima volta dal 1998 che né Tiger Woods né Phil Mickelson – due giocatori che avevano subito più battute d’arresto nella Ryder Cup – avevano partecipato alla competizione.

“Avevamo una nuova squadra”, ricorda Tony Fino, il terzo giocatore più anziano della squadra statunitense all’età di 32 anni. “Solo pochi di noi hanno giocato prima e non abbiamo mai avuto giocatori che hanno subito più sconfitte, con i ricordi e i disagi che possono capitare”.

Grande delusione tra gli europei

Vincitori in sette delle ultime nove partite della Ryder Cup, di cui due negli Stati Uniti, gli europei non sono stati coinvolti nella lotta. Solo due giocatori – lo spagnolo John Ram (3,5 punti in 5 partite) e Sergio Garcia (3 punti in 4 partite) – hanno prodotto un record positivo.

READ  Il campione olimpico Jacobs "pensa" al record mondiale dei 100 metri

“È deludente, ovviamente”, concordò il capitano Padraig Harrington. Quando sei il capitano della squadra europea nella Ryder Cup, ci si aspetta che tu vinca, e nient’altro. Ma avevano una squadra molto forte, hanno iniziato il primo giorno e sono stati in grado di costruire sui loro progressi.

“Da parte nostra è stata una brutta partenza ed è stato davvero difficile restare indietro contro una squadra del genere e davanti a un pubblico così. Alla fine gli americani hanno giocato al meglio, mentre noi non siamo riusciti”.

È una sconfitta difficile da digerire, ma hanno giocato meglio…

Padraig Harrington, capitano della nazionale europea

Harrington ha rifiutato di incolpare giocatori specifici, ma alcuni veterani non hanno risposto alla chiamata. Rory McIlroy dell’Irlanda del Nord, che era alla sua sesta apparizione, ha preso solo un punto in quattro partite, vincendo domenica nella gara di apertura di oggi.

“Amo far parte di questa squadra e apprezzo così tanto i miei compagni di squadra, ma so che avrei dovuto fare di più questa settimana. Sono contento di aver fatto questo punto oggi, ma…” ha detto, prima di fermarsi un momento per trattenere le sue lacrime.

“Questa competizione è di gran lunga la migliore esperienza di golf e spero che i ragazzi e le ragazze che guardano oggi possano sognare di giocare la Ryder Cup o la Solheim Cup un giorno. [l’équivalent féminin]Perché non c’è niente di più appagante che giocare e vincere questa competizione, soprattutto in Europa per il fortissimo legame che ci unisce. Non vedo l’ora di avere un’altra possibilità di giocare! ”

READ  Seahawks' attack "flat" in the second half against Ramez

Questa amara sconfitta potrebbe segnare la fine di un buon periodo per gli europei nella Ryder Cup.

Molti dei capisquadra hanno più di 40 anni e alcuni non sono stati selezionati quest’anno. Il prossimo capitano dovrà fare molto per rilanciare questa squadra e trovare giovani che possano fare bene come i titolari americani di quest’anno.

Unica nota positiva: la prossima Ryder Cup si svolgerà in Italia, vicino Roma, nel 2023, e saranno 30 anni che gli americani non vinceranno la competizione sul suolo dei rivali…

Guarda il risultato finale

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *