Russia | La banca centrale alza il tasso di riferimento di 10,5 punti al 20%

(Mosca) La Banca Centrale Russa ha annunciato oggi, lunedì, di aver alzato molto nettamente il tasso di interesse principale, di 10,5 punti, al 20%, per far fronte alle severe sanzioni economiche imposte dall’Occidente per punire Mosca per la sua invasione dell’Ucraina.

Inserito il 28 febbraio

“Il consiglio di amministrazione della Banca di Russia ha deciso di aumentare il tasso principale al 20% all’anno”, ha affermato l’istituto monetario citato dalle agenzie di stampa russe.

“La Banca di Russia prenderà nuove decisioni sul tasso chiave in base alla valutazione dei rischi associati alle condizioni esterne e interne e alla risposta dei mercati finanziari a questi rischi”, mentre cercava di difendere il rublo, ha aggiunto.

Gli Stati Uniti, l’Unione Europea e altri paesi hanno annunciato che escluderanno alcune banche russe dal sistema di pagamento bancario internazionale Swift e da qualsiasi transazione con la Banca centrale russa.

Le nazioni del G7 – Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Gran Bretagna e Stati Uniti – hanno avvertito che prenderanno “misure aggiuntive” oltre alle sanzioni già annunciate se la Russia non interromperà le sue operazioni militari.

Prima delle sanzioni occidentali e dell’invasione dell’Ucraina, l’inflazione era già in aumento in Russia, costringendo la Banca Centrale ad aumentare più volte il tasso di interesse di riferimento.

Il tasso chiave è lo strumento principale per combattere l’inflazione.

READ  Minority-focused lenders are pressing the SBA to delay the launch of small business loans

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.