Rome ePrix – Gara 2: Nissan lascia l’Italia con un piccolo punto in più

Convincente sabato, il team Nissan e.Dams ha avuto una domenica più complicata a Roma, dove le loro IM02 sono state coinvolte in vari incidenti di gara. Risultato, la ditta giapponese raccoglie solo un piccolo punto a favore del decimo posto di Sébastien Buemi, dove Oliver Rowland è vittima di uno scontro dei suoi avversari.

Partita da metà gruppo questa domenica, Nissan e.Dams ha avuto molto da fare per ottenere un ottimo risultato in questo secondo ePrix di Roma. I piloti hanno lavorato per spingere l’IM02 in cima alla classifica, non senza una certa padronanza. Sia Oliver Rowland che Sébastien Buemi hanno tenuto il passo per essere tra i primi 10 e portare punti preziosi.

La gara però non è andata a favore dei piloti Nissan. Nell’ultima parte della prova, Oliver Rowland si imbarca suo malgrado in uno scontro con i suoi avversari, e perde ogni speranza di integrare i punti. Sébastien Buemi si aggrappa al suo fianco con Lucas di Grassi e riceve una penalità di cinque secondi dopo il traguardo.

Ciò non esclude lo svizzero da una top 10, che salva il punto della decima posizione. Una piccola consolazione quando sappiamo che l’IM02 ha potuto giocare per la vittoria il giorno prima. Con la loro vecchia macchina, la squadra chiaramente non se lo meritava, ma non ha ottenuto i punti che potevano rivendicare.

“È stata una giornata difficile”, riconosce Sébastien Buemi. “Oggi sono partito dalla decima posizione per il quarto round e sono finito ottavo ma dopo la gara ho subito una penalità di cinque secondi. È stato un po ‘deludente il ritmo della gara di questo fine settimana perché pensavo fossimo più veloci. “

READ  Piede - Italia - Napoli - Dries Mertens (Napoli) torna in Belgio per curarsi una caviglia

“Un weekend deludente per me che ieri sono partito con un solo punto per essere stato il più veloce nelle qualifiche di gruppo”dice Oliver Rowland. “Penso che avremmo meritato un po ‘di più in generale. Ero in testa alla gara ieri nel terzo round e poi ho preso una penalità, poi nella gara di oggi non ho avuto fortuna con alcune cose. Ora è il momento di riorganizzarci per Valencia e spero di tornare segnare dei buoni punti. “

Il conto rimane salato, perché con le sue dodici piccole unità messe insieme, Nissan è al nono posto (su 12) nella classifica a squadre. Niente di cui allarmarsi, però, visto che questo campionato è così serrato e la Formula E è piuttosto abituata ai rialzi. Prossimo incontro, 24-25 aprile a Valencia, per un altro incontro di due eventi.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *