RMN di Christian Mungio: L’Europa è in discussione

Risonanza magnetica nucleare Per Christian Mungiu è una performance in sé: evoca grandi temi europei da un piccolo villaggio della Transilvania, da cui proviene Christian Mungiu. Matthias, partito per lavoro in Germania, torna in patria, dove nessuno lo aspetta, non certo la madre di suo figlio, né il suo ex amante, e sta cercando il suo posto.

In queste montagne dove si parla poco rumeno, ungherese, tedesco, dove i rom sono normalmente ostracizzati, i bassi salari li portano all’esilio economico e le panetterie industriali locali che reclutano srilankesi, questa è una sciocchezza molto recente. Le mentalità cambiano più lentamente della vita reale e la xenofobia contro i lavoratori asiatici dà fuoco al villaggio. Scena principale del film: i residenti si incontrano per decidere il destino degli abitanti dello Sri Lanka, in sequenza di 17 minuti.

EO, In polacco, onomatopea è tradotta in Francia da Ciao Han. Quindi è la storia di un asinello, un asinello grigio, che seguiamo per 80 minuti, in un viaggio che lo porterà da un circo alla Polonia, dove è felice – ma ironicamente liberato dai difensori degli animali – a un destino ancora più disastroso in Italia, passando per fattorie, allevamenti sotterranei, strade rapide o anche una partita di calcio in cui i poveri cavalli faranno scempio suo malgrado. Durante il suo viaggio, incontrerà spesso umani malvagi o cinici.

Un film a favore della natura, a favore degli animali postulato dal suo regista. EO Superbamente percepite e illuminate, le immagini della notte sotto il bagliore delle lanterne del circo o dei lampioni delle autostrade, dalla campagna ai fiumi, sono scandite da scene oniriche e psichedeliche che ci portano dentro la testa dell’animale protagonista, in cui ritroviamo così molto nel significato dell’immagine di Skolimovsky, che è anche un pittore nella vita, tutto questo lo rende un film molto bello.

READ  L'incontro elettrico tra Ingmar e Ingrid Bergman

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.