Riner, Cannone, Nipote… 6 motivi per svegliarsi la prossima notte

Judo, scherma, canottaggio, atletica leggera, BMX o anche pallamano, non mancano gli eventi importanti che invitano i francesi.

Inviati speciali a Tokyo

BMX, la gara (semifinali alle 3 del mattino; finali alle 4 del mattino)
Solo Manon Valentino ha fallito giovedì nel suo tentativo di portare Sesame alle semifinali di BMX. Gli altri francesi partecipanti, Joris Dudet, Sylvain Andre e Romain Maheu, oltre alla donna Axel Etienne, cercheranno di portare l’infelice MTB da corsa tricolore, come nel ciclismo su strada, prima medaglia a Tokyo.

Canottaggio, slalom K1 maschile (semifinali ore 7.00)
Boris Nevo (35, campione del mondo 2014) ha scoperto i Giochi Olimpici. Si aggrappa al suo sogno di vincere una medaglia olimpica. È partito alla grande nella prima manche (è stato penalizzato con una penalità di 50 pollici per aver fallito un cancello), prima che una seconda manche consistente gli permettesse di salire fino al quinto posto. L’italiano De Gennaro e il ceco Prskavec sono ben affermati.

Duello, gara a squadre di spada maschile (inizio ore 3:00)
Ciao, Roman Cannon è tornato. L’inaspettato campione olimpico di domenica ha estratto la spada dal fodero nel tentativo di aiutare la Francia a mantenere il suo titolo olimpico. Accompagnato dal vendicativo Yannick Borrell dopo il suo doloroso singolo fallimento (squalifica dal 1egli è Tour) e sempre grande nella competizione a squadre, e per Alexandre Bardiner che si vedeva decorare con una medaglia la sua scoperta dei Giochi, Cannone sogna il raddoppio. Prima sarebbe andato ai quarti di finale contro gli americani o i giapponesi, prima di passare a un livello superiore.

READ  Guai per Auger-Aliassime - TVA Sports
Teddy Renner al suo arrivo a Tokyo Philip Fong / Agence France-Presse

Judo, D-Day di Teddy Riner (dalle 11:00)
Sono cinque anni che aspettano questo. Poter entrare un po’ di più nella storia dello sport francese diventando il primo a vincere tre titoli olimpici di fila. Anche se non è più l’indomito judoka che era a Rio, Teddy Renner è ancora il favorito dei pesi massimi. O almeno l’uomo da massacrare. Non essendo un ranker, avrebbe il privilegio di combattere per primo contro l’austriaco Stefan Heige. Il resto, se tutto va bene, dovrebbe montare, con l’israeliano Or Sasson, poi il russo numero uno del mondo Tamerlan Bachaev. Prima ancora, chissà, una finale reale contro il giapponese Hisayoshi Harasawa. Anche per le donne che guardano il deco romano, viene spesso presentato come una futura donna Rainer, che sarebbe un candidato molto serio per l’oro.

Pronostica la pallamano degli azzurri contro la Spagna Gonzalo Fuentes/Reuters

Atletica, serie (dalle 2:00)
Anche se al mattino non è fissata una scadenza, l’inizio delle ostilità allo Stadio Olimpico è sempre un evento durante i Giochi. Tanto più che pochi francesi saranno sulla strada giusta, come Rénelle Lamote negli 800 metri femminili o il trio di Jilali Badrani, Louis Gillavert e Alexis Velot che hanno gareggiato nei 3000 siepi. Un po’ di riscaldamento prima del riposo…

Pallamano, Francia-Spagna (7:15)
Non ci sarà spazio per la qualificazione venerdì tra lo spagnolo campione d’Europa e il francese vice campione olimpico. Con tre vittorie in tre partite, sia la Francia che la Spagna hanno già fatto il lavoro per garantire la loro sostenibilità nel torneo. Ciò non significa che questo duello non avrà interesse, anzi. Infatti, perché Ibères et Bleus hanno raramente l’abitudine di scambiarsi regali. E poi, poiché il vincitore avrà una scelta quasi definitiva al primo posto del gruppo, è sempre molto interessante man mano che i processi vanno avanti.

READ  Sinner-Zverev, l'ottavo finalista che profuma di cipria

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *