Riapertura degli impianti sciistici in Italia: il verdetto degli esperti

Gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico italiano hanno pronunciato giovedì il verdetto su una possibile riapertura degli impianti sciistici, con cautela.

Sarà possibile sciare in Italia nel 2021? I presidenti delle regioni montane, compresa la Lombardia, hanno atteso la risposta degli esperti, ai quali avevano sottoposto un protocollo volto a garantire la sicurezza sanitaria sugli impianti di risalita. Le misure prevedono in particolare che gli impianti siano pieni al 50%, e l’obbligo di indossare una mascherina Ffp2 sia nelle funivie che sulle seggiovie.

Il comitato tecnico e scientifico ha dato il suo accordo giovedì 4 febbraio alla riapertura nelle zone gialle, dove il rischio di pandemia è basso, ma ha confermato il divieto nelle zone rosse e arancioni.
In teoria, la stagione sciistica dovrebbe riprendere il 15 febbraio secondo l’ultimo Dpcm, contestualmente alla scadenza del divieto di circolazione tra le regioni classificate gialle. La commissione resta però cauta: “Per ricominciare l’epidemia deve presentare cifre contenute”.
L’STC specifica inoltre che se un nuovo governo verrà formato in tempo, potrebbe decidere di estendere le chiusure. La speranza quindi sembra scarsa.

READ  Bollettino Coronavirus Italia: morto, contagiato, guarito il 28 novembre. AssoCareNews.it

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *