Quindici anni di sospensione per il pilota che era un selvaggio

Mathieu WARNIER, Media365: Postato il martedì 20 luglio 2021 alle 23:45

Dopo essere stato riconosciuto colpevole di aver aggredito un avversario nell’ottobre 2020 durante i Campionati del Mondo di Karting, il pilota italiano Luca Corberi ha ricevuto un divieto di appello di quindici anni dalla FIA.

Luca Corbery rimpiangerà a lungo di aver avuto un ictus. Mentre il 4 ottobre il francese Jeremy Iglesias è stato incoronato campione del mondo nella classe KZ, sono state le foto del pilota italiano a fare notizia. Quest’ultimo, squalificato per uno scontro con il connazionale Paolo Ippolito, ha cercato di farsi giustizia. Nelle foto che hanno fatto il giro del mondo, lo vediamo cercare di raggiungere il suo avversario lanciandogli il cupolino, senza raggiungerlo. Successivamente, il corpo ha colpito un altro concorrente con la parte anteriore del suo meccanismo, senza conseguenze. Dopo la gara, mentre Jeremy Iglesias festeggiava il suo titolo mondiale, i due piloti hanno colpito al Parco Fermi prima di vedere Marco Corbery venire a prendere a calci Paolo Ippolito, lui stesso dopo aver regolato i suoi conti con il padre del soggetto.

Corberi non tornerà in competizione a lungo

Un comportamento che ha irritato Felipe Massa, presidente della CIK-FIA, ma anche un provvedimento disciplinare avviato dalla FIA, mentre altrettanto faceva la Federazione Italiana Motorsport. Al termine di questo procedimento, il Tribunale Internazionale della FIA ha da tempo preso in considerazione l’ipotesi di infliggere a Luca Corberi la squalifica a vita. Tuttavia, con il partito che ha preso per dare all’italiano una seconda possibilità in futuro, è stato condannato a una sospensione di quindici anni di tutte le attività legate agli sport motoristici. Molto rapidamente, Luca Corbery ha deciso di impugnare la decisione della Corte Internazionale dinanzi alla Corte d’Appello Internazionale della FIA. È stato sequestrato il 23 aprile e quest’ultimo ha preso la sua decisione di recente. Sentite tutte le parti in questa causa e considerate le conclusioni, il tribunale ha deciso di respingere il ricorso presentato da Luca Corbery. Quest’ultimo è stato quindi sospeso per i successivi quindici anni.

READ  Top e flop finali | Sport | il Sole

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *