Questa stella zombi è sopravvissuta all’esplosione di una supernova per brillare ancora più di prima

-muratart/Shutterstock.com

Gli astronomi hanno osservato in una galassia relativamente vicina a una stella, cioè, a dir poco, strana. Essendo sopravvissuto all’esplosione della supernova, è emerso da questo evento catastrofico ancora più luminoso di prima.

Stella non morta

l’stella In questione, è stato osservato utilizzando un telescopio spaziale Hubblelui è un Nana bianca Con una massa uguale alla massa del soleMa le sue dimensioni non superano le dimensioni della Terra. queste Oggetti incredibilmente densi Si rivelarono essere i nuclei di corpi celesti che avevano esaurito il carburante e avevano perso i loro strati esterni. Lo scenario che dovrebbe accadere alla nostra stella tra circa 5 miliardi di anni.

Come parte del sistema binario, possiede una nana bianca Si è inventata e ha inghiottito gran parte del suo problema con la co-protagonistaGrazie al suo forte appeal. Il raggiungimento della soglia di massa solare ha portato a 1.4 Una serie di reazioni termonucleari nel suo cuore, tracce di Supernova Chi avrebbe dovuto annientarla?.

“Siamo rimasti totalmente sorpresi di scoprire che la stella è sopravvissuta e brillava ancora più di prima. ‘, lui spiega Curtis McCauleyautore principale del nuovo studio, pubblicato in Giornale astrofisico. ” Durante l’esplosione si è prodotto materiale radioattivo che spiega la luminosità della supernova, ma si è scoperto che parte di esso era trattenuto dalla restante parte celeste e quest’ultima lo utilizzava come combustibile.. »

– AstrumProject/Shutterstock.com

questo è stella ” zombi » In una galassia a spirale chiamata NGC 1309, molto più piccola della nostra Via Lattea e situata a circa 108 milioni di anni luce dalla Terra. Un anno luce rappresenta la distanza percorsa da un fotone nel vuoto in 365,5 giorni, o 9.460.730 miliardi di km.

READ  Bottiglia nell'oceano, spreco epico nel mare

Una supernova di tipo Iax

Esistono diversi tipi di supernove, legati alle dimensioni e alla composizione della stella, nonché alla forza dell’esplosione. stella galattica NGC 1309 Fornisce ai ricercatori informazioni dettagliate su un evento” tipo Iax “, dove una nana bianca subisce una fusione nucleare incontrollata dopo aver visto la sua massa aumentare in tempi relativamente brevi, ma è sopravvissuta a una supernova. Ecco perché è chiamata stella non morta.

Sebbene i ricercatori abbiano scoperto circa 50 di queste supernove, non sono ancora stati in grado di identificare le stelle rimanenti. Come il 97% delle stelle dell’universo, il Sole è destinato a trasformarsi in una nana bianca, ma in assenza di una stella compagna, non può diventare una stella zombi.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.