Quattro modi per pianificare i tuoi pasti vegetariani per la settimana?

La maggior parte delle persone pensa che il vegetarianismo sia sinonimo di pasti insipidi e piatti poco brillanti. Ti mostriamo il contrario. Le prime settimane possono essere difficili quando si inizia una dieta vegana. Quindi, pianificare i pasti per la settimana è un grande aiuto nella tua vita vegetariana quotidiana. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti.

Stabilisci i tuoi obiettivi

I tuoi pasti per la settimana dovrebbero essere scelti in base al tuo obiettivo, ad esempio: perdere peso. Determina il tuo fabbisogno di vitamine e minerali. Ogni dieta si basa su un certo numero di calorie.

Se presti attenzione a quante calorie assumi ogni giorno, puoi essere certo che la tua nuova dieta è equilibrata e fornisce tutto ciò di cui hai bisogno. Puoi consultare un Dietista vegetariano per la perdita di peso. Ti consiglierà sui diversi apporti calorici in ogni alimento.

Crea una lista della spesa settimanale

Per iniziare una dieta vegetariana, è necessario fare una lista della spesa. Piuttosto che rischiare di acquistare cibi che non sono adatti alla tua dieta, usa questo elenco come guida all’acquisto. Le etichette degli alimenti a base vegetale possono essere utili per identificare cibi sani e nutrienti. Nella tua lista della spesa, includi frutta e verdura, cereali, pasta e legumi.

Pasti equilibranti per una buona alimentazione a lungo termine

I nutrizionisti raccomandano di mangiare ogni giorno cibi ricchi di vitamine e minerali. Una dieta vegetariana è ricca di fibre, aiuta a migliorare il transito intestinale e ad abbassare il colesterolo. Questo è il motivo per cui le persone con colesterolo alto dovrebbero mangiare più frutta, verdura e cereali.

La frutta secca, i semi germogliati e i semi di soia sono ricchi di vitamina C, gli oli vegetali, i frutti oleosi e il tofu sono ricchi di vitamina D.

READ  Aurélie Jean - Crea il peggior algoritmo: la scienza non è un gioco

Trova ricette vegane

Le ricette vegetariane sono molto ricche di nutrienti e possono essere modificate a seconda dei gusti e delle stagioni. È anche ricco di fibre (fibre solubili e fibre insolubili) e minerali.

  • Alimenti ricchi di vitamina C: broccoli, spinaci, cavolfiori, peperoni verdi o rossi, pomodori, latte di soia.
  • Alimenti ricchi di vitamina E: semi di lino, girasoli, cocco, soia, spinaci e broccoli.
  • Alimenti ricchi di vitamina K: spinaci, broccoli, soia e anacardi.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.