Qatargate: Primo via libera dall’Italia per la consegna di Cozzolino al Belgio

Qatargate: Primo via libera dall’Italia per la consegna di Cozzolino al Belgio

Questa decisione della Corte d’appello di Napoli (Sud), che si è pronunciata in primo grado, rischia di essere impugnata dagli avvocati del Parlamento europeo, che hanno cinque giorni di tempo per farlo, secondo l’agenzia italiana AGI. Il ricorso in Cassazione è pendente.

Secondo la giustizia belga, Andrea Cozzolino, capo delegazione per i rapporti con i Paesi del Maghreb dal 2019, avrebbe ricevuto (…) fondi ingiustificati per esercitare le sue funzioni parlamentari europee in modo da favorire gli interessi dei Paesi del Maghreb. Marocco al Parlamento europeo.

Il quotidiano locale Il Mattino ha riportato le accuse, respinte con forza dall’Europarlamento nel corso dell’udienza tenutasi martedì davanti alla Corte d’Appello di Napoli.

Il 2 febbraio il Parlamento europeo ha votato per revocare l’immunità di Cozzolino, temporaneamente escluso dal gruppo S&D. Era stato arrestato e concesso la residenza l’11 febbraio in Italia

E il Pd (a sinistra) aveva annunciato in precedenza, il 16 dicembre, di aver sospeso “in via cautelare” dall’albo dei propri iscritti “fino alla chiusura delle indagini in corso sullo scandalo + Qatargate +”, e che “tutelare l’immagine della festa”.

In questo caso di presunta corruzione a favore del Qatar e del Marocco, in Belgio sono stati incriminati almeno sei indagati, sospettati in particolare di partecipazione a un’organizzazione criminale e riciclaggio di denaro.

Nessuno è stato imprigionato e gli unici rimasti sotto il braccialetto elettronico in Belgio sono l’ex deputato italiano Pierre Antonio Panzieri e l’eletta greca Eva Kaili, anch’essa socialista, anche una delle vicepresidenti del Parlamento europeo, privata di questo titolo .

Lo scandalo è scoppiato nel dicembre 2022, quando gli inquirenti belgi hanno sequestrato durante perquisizioni a Bruxelles – in particolare nelle abitazioni della signora Cayley e del signor Panzeri – circa 1,5 milioni di euro in banconote di piccolo taglio distribuite in valigie o valige.

READ  In Italia Georgia Meloni frena sul bilancio

La magistratura belga è sospettata di aver versato somme in denaro in cambio di decisioni politiche o posizioni pro-Qatar e Marocco al Parlamento europeo, che Doha e Rabat hanno smentito con forza.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *