Prix ​​Doynel de Saint-Quentin: Bleff Dipa, una sorpresa dall’Italia

Hip Hop Haufor non principiante

La notizia è caduta questo sabato mattina. Il vincitore di Prix ​​​​d’Amérique Gare Zeturf Q#1 – Prix de Bretagne, Hip Hop Hauforviene dichiarato non corridore nel Premio Doynel di Saint-Quentin per la fuga Grosbois, il giorno prima della gara. Una piccola disavventura, il campione di Christian Bigone prenderà quindi parte Prix ​​​​d’Amérique Races Zeturf Q#2 – Prix du Bourbonnaisl’11 dicembre, secondo le nostre informazioni.

Nonostante questa assenza di segno, il vassoio di Premio Doynel de Saint-Quentin rimasto attraente.

L’arrivo del Prix de Doynel de Saint-Quentin (Gruppo 2)

la gara

Senza Hip Hop Haufor, la gara si preannunciava tattica, con otto trottatori al via di questo Gruppo 2. E così è stato.

Allenato da Holger Ehlert e adornato con la veste di Jean-Pierre Barjonil concorrente italiano Bleff Dipa prende il comando dal primo turno e poi stampa un ritmo di senatori. In fondo alla discesa il gruppo è in fila indiana. Nella salita, Jiel dell’Hokkaido decide di prendere in mano la situazione e prendere il carro di secondo spessore, composto da Hohneck e Araldo d’armi. Nel broncio dell’ultima città, Jean-Michel Bazire prova a piazzare una banderilla a 700 metri dal traguardo ma alla fine cambia idea. All’inizio del rettilineo, il leader Bleff Dipa – guidata da Alessandro Abrivard – si stacca e punta al suo primo successo in Francia.

Se aveva dimostrato soprattutto la sua attitudine per i percorsi di velocità sul nostro suolo (terzo al Prix de Washington e al Grand Prix du Département des Alpes-Maritimes 2022), questo transalpino con 3 Gruppi 1 dimostra qui di essere capace anche di distinguersi sui corsi di tenuta della pista principale. Il suo entourage ora può tenere gli occhi puntati sul Prix ​​​​d’Amérique Races Zeturf Q#4 – Prix Ténor de Baune24 dicembre.

READ  Nuove misure per regolare i consumi di gas

A lungo bloccato su una terza linea sulla corda, Valle felice trova il passaggio a 100 metri dalla porta per scattare bene e conquistare il primo accesso Hohneck. Molto vicino, Huwaga davanti al suo compagno di allenamento Araldo d’armi per il quarto posto.

Trovate qui la gara nella sua interezza e l’intervista ad Alexandre Abrivard, il pilota del vincitore Bleff Dipa.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.