Praticare le conoscenze sul campo

Praticare le conoscenze sul campo

Una quindicina di studenti delle scuole superiori del corso di Scienze emotive al Collège de Levis sono entrati nelle acque del torrente Lallemand per studiarne il contenuto durante il loro picnic J’adopte un cours d’eau lo scorso 2 giugno. Durante questo viaggio, che si è svolto nell’ambito del progetto River Monitoring, Adapting to the Future of the Water Education and Environmental Monitoring (G3E), hanno condotto test fisico-chimici e analizzato i biomarcatori del fiume.

Come parte delle loro uscite di adozione in streaming, gli studenti hanno incontrato i lavoratori del G3E che hanno tenuto loro seminari in classe prima di fare un’immersione a piedi a Lallemand Creek.

“Iniziamo con i workshop in classe. Andiamo alcune volte in classe e spieghiamo cosa faremo sul campo. Ci sono tre componenti di un progetto di adozione di un fiume, tra cui la descrizione del sito, la chimica fisica e i biomarcatori”, ha spiegato Lydia Duranlow , Coordinatore dell’adozione del fiume. Distretto della Capitale Nazionale.

Gli studenti del corso di scienze delle emozioni hanno così frequentato due workshop, uno sulla manipolazione fisica e chimica e l’altro sull’analisi dei biomarcatori presenti nell’acqua. Hanno poi messo in pratica le loro conoscenze raccogliendo campioni dal torrente Lallemand e hanno potuto analizzarli in una stazione allestita direttamente sul sito.

“Nel corso Emotion Science, cerchiamo di assicurarci che ciò che insegniamo sia orientato alla carriera e di rendere tutto tangibile. L’insegnante del corso di scienze emotive Sandra Lapointe ha condiviso: “Facciamo molti esperimenti a scuola, ma la cosa più eccitante è che facciamo esperimenti in questo campo”.

Effetti nel tempo

Questa è la seconda edizione di questa gita a cui prendono parte gli studenti del Collège de Lévis. L’anno scorso hanno anche raccolto campioni da Lallemand Creek. Quest’anno potranno confrontare i loro risultati con quelli ottenuti durante l’ultima release.

READ  Perché una USC Cancer Association (CORREZ) può co-vendere aiutare i pazienti?

“L’obiettivo è garantire che continui nel tempo. Dobbiamo tornare indietro ogni anno e l’obiettivo è fare uno studio che si allunghi nel tempo. Questo ci permetterà di vedere se il cambiamento climatico, lo sviluppo urbano o l’agricoltura possono avere un impatto qualità dell’acqua”, ha detto la signora Lapointe.

Gli studenti che hanno preso parte al picnic sono stati motivati ​​dalle applicazioni concrete della scienza. La professoressa del corso di Scienze Emotive ha anche fatto appello a tutti i suoi ex studenti ora al liceo III che hanno partecipato al primo corso. Tre di loro hanno deciso di rivivere l’esperimento.

“Fare esperimenti, andare vicino al fiume e sul campo, è davvero interessante. Spesso siamo in laboratorio ed è meno realistico”, hanno affermato due studenti delle scuole superiori.

Infine, ricordiamo che G3E è un’organizzazione che da oltre 30 anni promuove una filosofia di partecipazione e impegno dei cittadini per la salute e il monitoraggio delle vie navigabili. Attraverso i suoi vari progetti, G3E si concentra sulle attuali questioni sociali e ambientali, inclusi l’adattamento ai cambiamenti climatici e l’educazione ambientale, per fare la differenza e cambiare le cose.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *