Potenziale svolta nella comprensione del diabete | scienza | notizie | il Sole

DrAnni di studio pubblicati lunedì in Connessioni con la naturaIl ricercatore sul diabete André Marette ha nutrito gruppi di topi esattamente con la stessa dieta, ma cambiando i tipi di proteine ​​che mangiavano: alcuni (oltre a grassi e zuccheri) hanno mangiato solo una proteina chiamata caseina presente nel latte, mentre ad altri è stata somministrata una miscela di proteine Simile alla dieta umana “normale”.

Il risultato: nei topi che seguivano una dieta “ipocalorica”, il tipo di proteine ​​consumate non cambiava molto in peso, ma nei topi che seguivano una dieta più ricca, una dieta variata in proteine ​​era associata a un aumento dell’assunzione. 15% più forte di peso dopo 12 settimane di dieta “solo caseina”.

Inoltre, il signor Maret spiega: “Anche i livelli di insulina erano diversi. [ndlr : les protéines variées favorisaient plus le diabète] Le lacune erano grandi. E anche dopo solo due settimane, i microbi [les bactéries qui vivent dans nos intestins] È stato alterato, quindi il tipo di proteina che mangi ha un effetto. (…) Normalmente, il corpo finisce per mobilitare le riserve di grasso, ma cambiando il tipo di proteine ​​nei nostri topi, sembrava che ci fosse un blocco nel fegato. [qui nuisait à la remobilisation des réserves de graisse]».

Marit dice che il significato di questa scoperta è duplice. In primo luogo, in precedenza si pensava che i tipi di proteine ​​non avessero alcun effetto sull’aumento di peso o sul diabete, ma sembra che dovremo riconsiderare questa idea. Quindi potrebbe cambiare il modo in cui alleviamo i topi da laboratorio, specialmente quelli con cui studiamo l’obesità e il diabete. In questo momento, quasi tutti sono alimentati solo con caseina, ma se ciò previene del tutto il diabete, potrebbe travisare i dati.

READ  Disabilitare questo gene riduce il piacere di mangiare e aumenta il desiderio di fare esercizio

Si noti che anche i ricercatori della Duke University (USA), di Göteborg (Svezia) e di Copenaghen (Danimarca) hanno contribuito all’articolo.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *