Perché perdere Will Smith nel film?

Tra le nuove uscite rilasciate su Netflix il 28 settembre c’è il film Uomini in Nero: Internazionale. Elimina Will Smith, Tommy Lee Jones, Chris Hemsworth e Liam Neeson nei panni degli agenti H e Grand T del MIB di Londra, in missione a Parigi per neutralizzare un alieno potente e pericoloso nascosto nella Torre Eiffel. Vent’anni fa, a Brooklyn, Molly, che era ancora una bambina, frequentava discretamente la commissione Men in Black, senza cancellarne la memoria. Nel presente, la giovane, ancora affascinata dai fenomeni extraterrestri, conduce le proprie indagini e riesce a infiltrarsi negli edifici di uomini in nero. Convinti della loro testardaggine, gli agenti specializzati in fenomeni esterni accettarono di assumerlo. Molly, che diventa l’Agente M, viene inviata all’Agenzia di Londra dove deve collaborare con l’Agente H. Mentre un’indagine su un misterioso omicidio li porta a Marrakech, e poi in Italia, scoprono che una spia si è infiltrata nell’organizzazione segreta. guardando Uomini in Nero: Internazionale Su Netflix, molti fan si chiederanno perché Will Smith non è presente in questo film. Ecco la risposta.

Continuando sotto questo annuncio

Nessuna traccia di Will Smith Uomini in Nero: Internazionale

In un’intervista a varietàe Laurie MacDonald e Walter Parkes i produttori del franchise Uomini in neroHanno affermato di aver chiuso l’arco narrativo degli agenti J e K alla fine di Uomini in nero 3uscito nel 2012. Da parte sua, Will Smith ha detto “Bastano tre film. Qualunque sia l’importo del taglio, tre sono sufficienti. È ora che lo faccia qualcun altro. Si dice che gli attori abbiano chiesto troppo per una semplice apparizione nel film, se Will Smith e Tommy Lee Jones si fossero completamente persi Uomini in Nero: InternazionaleTuttavia, il film li ha elogiati. Gli spettatori attenti noteranno sicuramente questo dipinto ad olio degli agenti J e K, Saving the World, nell’ufficio dell’agente Grand T, interpretato da Liam Neeson.

READ  Da 'Gomora' alle Brigate Rosse: intervista a Stefano Bessis, lo sceneggiatore che ha detto all'Italia che nessuno voleva vedere

Trilogia del culto Uomini in nero Disponibile su Salto

Se i fan di Will Smith non riescono a trovarlo Uomini in Nero: Internazionalepossono (ri)guardare la trilogia di adorazione Uomini in nerosu Salto. Questa è un’opportunità per i fan di questo film di fantascienza di rivedere i primi passi dell’Agente J, un giovane estroverso con un buon intuito. Lo ha scoperto l’agente K, il cui mentore ha deciso di ritirarsi a causa della sua età avanzata. Insieme, gli agenti K e J incontreranno un alieno gigante simile a uno scarafaggio, che cerca di conquistare una galassia sorvegliata dal principe di Arkeley. Dopo (ri)prima visione Uomini in nerouscito nel 1997, non perdetevi le prossime due puntate, disponibili anche su Salto.

L’articolo è stato scritto in collaborazione con 6Médias

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.