Perché la polizia italiana è dovuta intervenire durante il Gran Finale

Al termine di una serata ricca di emozioni e molteplici esibizioni, il gruppo rap ucraino Kalush Orchestra ha vinto il gara musicale Eurovision, sabato 14 maggio 2022. Dietro le quinte, gli agenti di polizia italiani sono stati ampiamente onorati. Per una buona ragione, secondo le informazioni fornite dall’agenzia ReutersDomenica 15 maggio 2022, il popolare concorso musicale è sfuggito per un soffio a un attacco informatico di grandi dimensioni. Durante la finale, che si è svolta a Torino, ma anche durante la semifinale, pochi giorni fa, martedì 10 maggio 2022, è dovuta intervenire la polizia per impedire un’operazione di hacking informatico a favore di Mosca. Il tentativo di attacco informatico sarebbe stato lanciato “da un gruppo di hacker chiamato Killnet e un altro gruppo ad esso affiliato, Legion, durante la grande notte di sabato”, possiamo leggere su Reuters. Nonostante il loro potere offensivo, la polizia sarebbe riuscita a contenerli per permettere alla competizione di svolgersi senza intoppi.

Dal 24 febbraio 2022, data in cui La Russia ha deciso di invadere militarmente l’UcrainaCi sono molti tentativi di attacco informatico filo-russi. In Italia, il gruppo Killnet in particolare ha rivendicato l’11 maggio 2022 la responsabilità di un attacco informatico filorusso ai siti web di diverse istituzioni italiane, come il Senato, la Camera dei Deputati e l’Istituto Superiore di Sanità. Mentre la Russia n non aveva il diritto di partecipare all’Eurovision e che l’Ucraina era (…]

(…) Clicca qui per vedere di più

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.