Parigi 6: Italia in maestà di Armani Caffè | Il blog di Gilles Pudlowski

Avec Massimo Mori © GP

Vi abbiamo parlato più volte di questo bellissimo indirizzo italiano che vede raddoppiare con talento, e soprattutto del tavolo creativo e stellato, al primo piano. Ma bisogna riscoprire il Caffè al piano terra, all’italiana, una trattoria moderna, aperta a tutte le ore per le feste tradizionali, con la sua terrazza accanto a Lipp, i suoi pochi tavolini vicino a un bancone, il suo accogliente soppalco con le sue panche. Il siciliano Massimo Tringali veglia con arte sulle due cucine, mentre il maestro oste Massimo Mori, che è ovunque contemporaneamente (qui e al Mori Venice Bar, alla Borsa) è di vedetta.

Uovo in camicia, fonduta di parmigiano, culatello © GP

Di bell’effetto sono i moderni arredi in pelle, nei toni del beige o del grigio, i preziosi tavolini sotto vetro, la vista della flora antistante, dal terrazzo. Il menu è eclettico e il servizio segue. Nel programma, guscio d’uovo, fonduta di parmigiano 36 mesi, germogli broccoli (“cime di rapa”) e culatello, carciofi romani fritti, chips di pecorino romano (i famosi “carciofi alla giudia”, alla giudaica dal cuore soffice), puntarelle romanesche, zucca marinata, radicchio tardivo mozzarella di Treviso o Battipaglia DOP ( vicino a Salerno in Campania) e i carciofi marinati sono capolavori di un genere semplice e perfetto.

Spaghetti ai carbonari © GP

Aggiungiamo il tradizionale vitello tonnato con la sua generosa maionese di tonno, i suoi capperi di Salina, il carpaccio di pesce spada marinato, clementine, radicchio trevigiano, finocchio e pistacchi tostati e poi questa sagra della pasta composta da spaghetti “Cavalier Cocco” pomodoro e basilico, spaghetti Carbonari con guanciale e pecorino romano, tagliolini al gambero rossoou bis il risotto vialone nano d’ Abbadesse (vicino a Vicenza, in Veneto) con il tartufo bianco d’Alba.

Risotto al tartufo bianco © GP

Insomma, una sagra delle prelibatezze italiane, fedele alla tradizione della Botte che viene spruzzata con il bel Brunello di Montalcino del Col d’Orcia, tra cui l’elegante cuvée Poggi Valente. E finiamo con uno Zabaione caldo al marsala e la sua sbrisolona come a Mantova o anche un affogato di minuto gelato alla vaniglia “affogato” nel caffè espresso. Evviva Armani! Viva Italia!

Zabaione al marsala © GP

Emporio Armani Caffè

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *